LA VITA TRANQUILLA DI UN EVIDENZIATORE
Elogio all’alta visibilità

Una penna, un foglio bianco e tante parole. Per fissare i concetti e i vocaboli bene in testa non c’è altra via che il pennarellone giallo lì in disparte. E’ tutta questione di visibilità, di attenzione, di colpo d’occhio.

In una vastità di nero, blu metallizzato e grigio cosa può attirare gli sguardi stanchi degli anziani assonnati, dei lavoratori a fine turno, dei corrieri in ritardo e delle mamme troppo distratte?
Un bell’evidenziatore magari non risolve tutti questi problemi motociclistici ma oggi ho scoperto che almeno una differenza in positivo la fa.

Noi motocicliste siamo sempre più attente all’abbigliamento quando siamo in moto. Sia da pilote che da passeggere la parola chiave è una sola: SICUREZZA.
E allora perché ci ostiniamo a cercare tra gli scaffali degli e-commerce una giacca in pelle scura? Sì perché ben il 74% di noi donne sceglie il nero nell’abbigliamento anche motociclistico.
Certo, l’importante è che ci siano le protezioni a norma, la cordura o tessuti anti-abrasione e anti-strappo ma siamo così sicure di evitare il problema principale?

La maggior parte degli incidenti in moto causati da veicoli che tagliano la strada ha una sola causa: la poca visibilità (escludiamo a priori la velocità che è meno rilevante nel panorama femminile).

In strada oggi mi sentivo un evidenziatore. Proprio come un pennarellone che solcava il nero con la giacca e il casco fluo e vi assicuro che non sono passata inosservata agli automobilisti che mi guardavano dallo specchietto o che si fermavano allo stop anche se non ero così vicina.

Che sia la panacea contro tutti i mali? Non lo posso di certo affermare ma posso dirvi che ho guidato con la tranquillità di non essere più così poco visibile come una matita su un foglio bianco.

Lisa Cavalli
Copyright MissBiker 2017