Gli stivaletti TCX RUSH WP (waterproof) fanno parte della linea 24/7 Performance Line, che raggruppa gli stivali e le scarpe di TCX che offrono il massimo livello di protezione e performance per l’uso di tutti i giorni.

Anche se questi stivaletti non fanno parte della linea femminile, sono disponibili nelle taglie che partono dalla 36 fino alla 48. Così diventano una buona alternativa per chi vuole la comodità della scarpa da moto con l’aggiunta di protezione che può offrire uno stivale.

Vorrei sottolineare alcune caratteristiche di questo stivaletto, prima di passare alle impressioni nell’utilizzo.

TCX-RUSH-WPLa tomaia è in microfibra opaca “soft touch” con gli inserti in pelle scamosciata nella sezione in prossimità della levetta del cambio. Ci sono microinezioni e prese d’aria nell’area della caviglia ed inserti in PU nelle varie parti dello stivale. I lacci sono tondi e comodi da allacciare. Un comodo cinturino con chiusura a velcro ed inserti in PU tiene tutto sotto controllo.
Nella parte posteriore del “collo” dello stivale troviamo una generosa curvatura per permettere una maggiore libertà di movimento in caso di moto sportive o pedane arretrate. Il tallone è in materiale sintetico simil-fibra di carbonio e sopra troviamo una striscia in materiale catarifrangente, uguale a quello che si trova sul inserto al lato esterno della punta. Il plantare è anatomico e removibile e la suola è in gomma, altamente resistente all’usura. La punta è rinforzata, così come i malleoli ed il tallone, ed ovviamente c’è la certificazione CE.

Prime impressioni
La calzata è molto precisa, esattamente quella che porto abitualmente. L’interno dello stivale è molto morbido e comodo e non ci sono punti di pressione che diano fastidio. I lacci sono facili da allacciare, e lo stivale è più comodo quando è ben allacciato e chiuso con il cinturino.

Alla guida
Faccio subito la premessa che le scarpe da moto morbide (poco protette o con suole molto flessibili) non mi piacciono molto, non mi trasmettono sicurezza e le trovo meno comode nell’operare una moto dal carattere sportivo, o una naked ad alte prestazioni.

Con i TCX Rush wp, invece, è comodo adoperare il freno ed il cambio, grazie alla rigidità della punta. Infatti, si riesce a sentire molto bene le leve del cambio e del freno e l’inserto in pelle scamosciata-sopra, e la suola-sotto, trasmettono bene le sensazioni necessarie.
La suola genera buon grip e non scivola sulle pedane, che si sia in punta o nel appoggiare la parte media del piede. Lo stivaletto, grazie alla sua relativa rigidità, permette di tenere la moto su comodamente mentre si appoggia solo la punta del piede a terra e facilita le manovre a basse velocità dove bisogna appoggiare o spingere con i piedi per terra.

Durante la guida, lo stivale ben allacciato, risulta comodo e sostiene il piede e la caviglia. Si muove insieme al piede come un blocco unico, una sensazione ben conosciuta da chi è abituata agli stivali sportivi o da pista.

Ci piace:
*la qualità delle finiture
* Il design dal carattere sportivo
* La comodità
* Gli aspetti “performace”
* Ottimo rapporto qualità/prazzo
* La versatilità nell’utilizzo di tutti i giorni

Non ci piace:
* avrei preferito un tacco più pronunciato ed una punta ancora più protetta (ma probabilmente questo toglierebbe dalla comodità).

Verdetto finale:
Il TCX Rush WP è un ottimo stivale per chi cerca tanta protezione e performance da utilizzare sia in città che durante i giri più lunghi fuori porta, senza dover rinunciare alla comodità e alla versatilità di uno stivaletto basso.
La rigidità: sulla scala da 1 a 10, dove 1 è la scarpa da ginnastica e 10 è lo scarpone da cross, questo stivaletto arriva a 5-6 più o meno simile come sensazione agli stivali da pista che potrebbero essere un 6-7. Quindi perfetto per andare in moto ma se dovete fare una lunga passeggiata alla destinazione prendete con voi un paio di scarpe da camminata.

Bella Litinetski – Motomaniaca
Copyright: MissBiker 2017
Photo credits: Idan Grunberg