L’azienda giapponese Yamaha fu fondata nel 1887 come produttrice di pianoforti. Dopo la Seconda Guerra Mondiale la compagnia fece leva sull’esperienza acquisita nella metallurgia diramandosi verso la produzione di motociclette.
Ma le origini di Yamaha sono riflesse ancora oggi nel proprio logo: tre diapason concatenati.

Per stimolare l’innovazione all’interno dell’azienda, Yamaha qualche anno fa ha intrapreso un’iniziativa di design chiamata AH A MAY: far creare ai progettisti di moto degli strumenti musicali e a quelli di strumenti musicali moto!

Root √: una moto creata da designer di strumenti musicali

Il progetto è stato diretto da Kazuki Kashiwase nel reparto di progettazione di Yamaha in cui un team di designer di strumenti musicali ha creato un prototipo di moto. Prendendo spunto dalle indicazioni di musicisti, i progettisti hanno rimosso tutte le strumentazioni del quadrante “per consentire al pilota di sentirsi immerso nel paesaggio”.

Hanno in seguito creato un orologio da polso capace di sincronizzarsi con la motocicletta e visualizzare metriche come velocità e rotazioni. Il sinuoso design del sedile è stato “ispirato dall’idea di un cavallo che dà un senso di unità tra la gente, la natura e il veicolo”.