Angolo cieco

Il punto cieco di un veicolo o angolo cieco è una zona molto pericolosa e non visibile seppur utilizzando lo specchietto retrovisore. È l’area che occupa in un determinato momento un veicolo che ci sta superando a sinistra.
Questo costituisce un grave pericolo di urto laterale nel caso iniziassimo un sorpasso nel sopraggiungere di un altro veicolo posizionato nell’angolo cieco.

DOVE SONO GLI ANGOLI CIECHI DI UNA MOTO

Le aree degli angoli ciechi variano a seconda della tipologia di moto e di specchi usati. Alcuni motociclisti possono avere specchietti per angoli ciechi per aiutare a ridurre la zona cieca. In generale, tuttavia, la maggior parte dei motocicli presenta punti ciechi sui lati e sul retro, come indicato dalle aree ombreggiate in rosso nel diagramma.

È importante osservare attentamente sia lo specchietto che controllare il punto cieco in modo da sapere cosa succede attorno a te. Controlla gli angoli ciechi prima di segnalare o cambiare direzione, non solo per la tua sicurezza, ma anche per gli altri utenti della strada.

Controllare il punto cieco significa guardare dietro, il che è di per sé pericoloso mentre si guida ad alta velocità per sorpassare o quando si è in prossimità di un veicolo.

Nonostante ciò guardare dietro per controllare le aree cieche viene definito ‘sguardo salvavita’ a causa dell’importanza di questo gesto.

In generale gli angoli ciechi devono essere controllati quando:
– ci si sposta da una posizione stazionaria
– si svolta a sinistra o a destra
– si eseguono cambi di corsia
– si sorpassa
– si rallenta
– ci si ferma

GLI ANGOLI CIECHI DEGLI ALTRI VEICOLI

Ogni automobilista dovrebbe prendere in considerazione i punti ciechi degli altri veicoli, specialmente delle moto e delle biciclette.

Come per il motociclista, chi guida un’auto non vuole ritrovarsi negli angoli ciechi dei veicoli, poiché non si ha idea di quali

siano le intenzioni del guidatore. Questo è ovviamente inevitabile in alcune situazioni, ma se hai l’opportunità di spostarti da un’area cieca di un veicolo, fallo prima possibile.

Un punto cieco delle auto varia a seconda della marca, del modello e del tipo di specchietti usati. Se guardiamo il diagramma con l’auto gialla, l’area rossa indica l’area più pericolosa in cui viaggiare. Negli angoli ciechi all’interno della zona rossa, il guidatore non vedrà nulla a meno che non guardi fisicamente all’indietro per controllare.

Le aree blu ombreggiate rappresentano un pericolo minore in quanto rappresenta la visione periferica dei conducente. Rimane comunque una zona che è meglio evitare, anche se meno pericolosa rispetto alle zone rosse.

I veicoli più grandi saranno generalmente interessati da punti ciechi più grandi.

Le aree ombreggiate blu indicano aree di punti ciechi in cui un camionista non può vedere negli specchietti a causa della grandezza del veicolo.

In generale, se non riesci a vedere il conducente, è probabile che non possa vederti nemmeno lui, il che può essere pericoloso se il guidatore intende cambiare corsia.

Mantenere una buona distanza da tutti i veicoli, specialmente i veicoli di grandi dimensioni dove è improbabile che l’autista ti veda.

Come evitare il pericolo:
– non fermarsi mai accanto ad un autocarro fermo;
– se non è possibile avere un contatto visivo con il conducente del mezzo, ciò significa che ci si trova nell’angolo morto. Occorre uscire il prima possibile dalla zona di pericolo;
– aspettare preferibilmente dietro l’autocarro finché quest’ultimo non sia ripartito.

Lisa Cavalli
Copyright MissBiker 2017