Quante tipologie di moto ci sono? Molte a dire il vero e spesso si tratta di ibridi o di piccoli ma significativi dettagli che differenziano una moto dall’altra. Hai una moto custom? Sicura che non sia un cruiser? La naked che tipologia è?
Per non sbagliare ho preparato una piccola guida che spero possa esservi utile.

STANDARD (o Naked)

Inizio subito con una delle moto più guidate dalle motocicliste, sia per la ciclistica che per la maneggevolezza.
La moto standard, detta anche naked, ha la caratteristica di esser priva di carenatura, di non aver nessun cupolino (o comunque minimal) e assenza di borse rigide.
Le standard vanno dalle piccole Suzuki TU250 fino alla BMW K1300R che fa parte di una sottocategoria detta “street fighter”.
In generale, con l’eccezione di alcune street fighter, la maggior parte delle moto standard sono adatte ai principianti e sono ottime come prime moto. La posizione di guida è comoda e i motori tendono ad essere docili.

Pro: agile, comoda, versatile, leggera, altezza della sella bassa.

Contro: mancanza di carenature, parabrezza minimo o nullo, opzioni di bagaglio minime.

Moto naked

Supersportive

Una delle categorie di motociclette più conosciute sono le supersportive.
Sono facilmente personalizzabili con le loro carene aerodinamiche e disponibili in una grande varietà di potenza.
La posizione del corpo è scomoda per lunghi tragitti e nel traffico cittadino perchè studiata per le competizioni in pista ma sulle strade se ne trovano moltissime.
I modelli popolari in tutto il mondo includono Honda CBR, Kawasaki Ninja e Yamaha YZF.

Pro: vasta gamma di potenza (125 cc-1.000+), agili, leggere, veloci.

Contro: comfort (posizionamento aggressivo del corpo), poco sterzo, nessuno spazio per bagagli.

Honda CBR

Adventure (ADV)

Le moto adventure sono state progettate esattamente per ciò che suggerisce il loro nome: avventure! Sono moto robuste, generalmente hanno un’altezza sella elevata (ma in molte sono disponibili kit di abbassamento), cupolino alto, ampia corsa delle sospensioni, molte opzioni per il bagaglio. La maggior parte delle moto ADV è inoltre dotata di pneumatici da strada/fuoristrada

Pro: Versatile, capacità di carico, comfort.

Contro: grandi dimensioni, costose, poco adatte ai fisici minuti.

BMW 1200 GS Adventure

Cruiser

Una delle tipologie di moto più popolari al mondo, i cruiser sono famosi per essere comodi e perfetti per viaggiare, specialmente sulle strade degli Stati Uniti.
I migliori marchi di cruiser includono Harley-Davidson, Indian e le giapponesi Honda, Suzuki, Yamaha e Kawasaki.
Tipicamente le cruiser sono moto pesanti, grandi, con conseguenti rapporti peso/potenza inferiori e un’attenzione particolare al comfort.

Pro: comfort, facilità, sella bassa, ampia gamma di modelli, spazio per borse e passeggero.

Contro: Peso, costi (per i modelli nuovi), difficoltà di manovre nello stretto.

Harley-Davidson 2020 Deluxe

Chopper

Una delle motociclette più iconiche tanto amate per il loro stile unico (ricordate il film Easy Rider?) e per il caratteristico stile di guida. Sono comunque moto spesso difficili da guidare.
La maggior parte sono realizzate da officine specializzate che rendono queste moto uniche e ha sospensioni posteriori limitate e forcelle lunghe.

Pro: Stile iconico, altezza ridotta.

Contro: Forcella lunga, maneggevolezza difficile, limitazioni della sospensione posteriore.

Bobber

Le moto bobber, nate negli anni 20, sono affini ai chopper in quanto entrambi rappresentano un approccio minimalista al veicolo che viene spogliato di tutto ciò che non è indispensabile.
Ha un caratteristico telaio rigido e un parafango posteriore accorciato, chiamato bobbed. La sella è bassa ed è singola (nella maggior parte dei modelli). 

Pro: estetica, personalizzazione

Contro: costo (in alcuni modelli), sella singola, pochi bagagli, maneggevolezza (in alcuni modelli).

Vintage e Custom

Sia le motociclette vintage che quelle custom sono molto particolari e uniche.
La maggior parte delle moto vintage è a carburatore e ciò le rende potenzialmente più facili da customizzare.
Tutte le moto che sono state personalizzate e che sono state rese uniche si definiscono custom.

Pro: spesso conveniente, facile da guidare, fortemente personalizzabile.

Contro: Potrebbe essere necessario ripararle spesso e per questo essere meno affidabili, la personalizzazione potrebbe causare problemi di sicurezza.

Laverda 1971 SFC

Modern Classic (cafè racer e scrambler)

Negli ultimi tempi si è visto un aumento della popolarità delle modern classic, moto che sembrano vintage, ma che sono nuove.
Queste moto sono in genere a iniezione, hanno un’altezza sella bassa, componenti moderni e una posizione di seduta eretta.

Pro: sella bassa, prezzi moderati, componenti moderni (freni, iniezione di carburante, cablaggio, ecc.).

Contro: sospensioni limitate (alcuni modelli), potenza limitata (alcuni modelli).

Kawasaki W800

Touring

Il cugino più sportivo dei Cruiser è la moto Touring, progettata per viaggiare in comodità. Vani bagagli, posizione comoda, maneggevolezza e optional come manopole riscaldate, sedili, cruise control (e persino porta bicchieri!) portano il comfort all’estremo.

Pro: Stabile, comodo, spazioso.

Contro: Peso, ingombro, difficile per chi inizia, costo (alcuni modelli).

Honda Goldwing

Sport Touring

Le moto Sport Touring sono un ulteriore passo in avanti nella direzione della “sportività”. Queste moto hanno in genere un posizionamento del corpo leggermente più aggressivo, potenze più elevate e maggiori altezze sella.

Pro: agile, potente, spaziosa, versatile.

Contro: Altezza sella più alta, peso, ingombro, posizionamento del corpo più aggressivo.

Dual Sport e Enduro

Il dual sport e l’enduro sono molto simili a una vera moto da cross ma possono essere guidati su strada.
Queste moto sono generalmente alte, strette, leggere e dotate di selle orizzontali e parabrezza bassi o nulli. I modelli possono essere equipaggiati con pneumatici da strada, pneumatici da sterrato o un mix di entrambi a seconda delle preferenze del motociclista.

Pro: ottime per fuoristrada, leggere, agili.

Contro: sella alta, parabrezza basso/mancante, serbatoio piccolo (dipende dal modello).

Cross

Le vere moto da cross sono generalmente disponibili nei modelli a 4 tempi, 2 tempi o elettrici.
Queste motociclette sono progettate esclusivamente per la guida fuoristrada e quindi sono prive di fari, specchietti e indicatori di direzione.

Pro: leggere, agili e disponibili in molte varianti.

Contro: Limitate alla guida fuoristrada, altezze sella alte (alcuni modelli), piccoli serbatoi (alcuni modelli).

cross

SUPERMOTARD

Le Supermotard o Supermoto o Motard sono modelli di moto che somigliano alle enduro da cui però si distinguono per essere leggermente più basse e con ruote lisce.
Per queste caratteristiche tecniche le Supermoto sono molto più adatte alla strada che all’off-road.

Pro: leggere e facili da guidare

Contro: sella alta, serbatoio piccolo

Sherco 125 SM

TRIAL

Dal peso (non oltre i 75 kg) e dalle dimensioni ridotte, la moto da trial deve garantire soprattutto l’agilità. La cilindrata è solitamente compresa tra i 50 e i 300 cc con una coppia quasi costante al variare del numero di giri. Priva di sella può essere anche elettrica.

Pro: agile, leggera

Contro: senza sella, si utilizza soprattutto per competizioni

Elettrica

Sebbene siano ancora pochi i modelli elettrici in circolazione, la loro popolarità è senza dubbio in aumento. Queste moto sono disponibili in una varietà di stili e sono alimentati da batterie ricaricabili.

Pro: design moderno, silenziosa.

Contro: prezzo, autonomia della batteria, costi di manutenzione/riparazione (alcuni modelli).

MissBiker© 2022