Quando si inzia ad andare in moto o subito dopo una caduta, può capitare di perdere la confidenza e farsi prendere da mille paure. Vediamo qualche consiglio che potrebbe esserti utile per risalire in sella e tornare a vivere la tua passione.

Cadere, è successo a tutti

Ci sarà di certo qualcuno che non lo ammette ma posso dire con certezza che tutti i motociclisti sono caduti in moto. Spesso si tratta di cadute stupide da fermi, facendo manovre lente che non hanno causato problemi meccanici ma alcune volte strascichi mentali. Perché la nostra testa ragiona per “autoconservazione” e fa di tutto per allontanarci da ciò che ci ha causato qualche tipo di dolore.
Per quanto riguarda danni fisici più gravi, il problema si accentua ma nulla è irrecuperabile. Basta “solo” ricreare quella confidenza che abbiamo perso con la nostra moto.

La fatidica rampa del garage

Poco dopo aver portato a casa la mia moto e col foglio rosa fresco di giornata, avevo un grosso scoglio da superare: la rampa del garage che dà sulla strada. Nella mia testa mille ragionamenti e via di ansia. Quanto accelerare? Quando frenare? E se arriva un’auto? E se non sterzo abbastanza? E se sterzo troppo? Insomma, com’è successo a me è successo a molti di dover affrontare i primi piccoli grandi ostacoli per poi farsi forza salire e…cadere! Eh sì, sono caduta praticamente a metà rampa per non aver dato abbastanza gas. E mentre guardavo la mia moto stesa chiedendomi come risollevarla, la mia confidenza non ancora raggiunta spariva del tutto nel senso di inadeguatezza e sconforto.

Ricostruire la confidenza con la moto e la fiducia in sé per tornare in sella

Ti racconterò dopo com’è andata a finire ma se sono qui a scriverne è perché ce l’ho fatta e poco dopo è nata anche tutta la realtà di MissBiker!
Tornando a noi il primo consiglio che ti posso dare è:

1. mai guidare in balia delle emozioni.

Puoi essere donna, uomo, giovane, anziana, con anni di esperienza, non importa: tutti in moto si emozionano. Andare in moto per molti, compresa la sottoscritta, è un toccasana e aiuta a stare meglio. Libera dai pensieri e schiarisce le idee. In poche parole la moto fa stare bene ma c’è un MA.
MAI guidare quando le emozioni sono troppo forti, quando sei arrabbiata, sconvolta, se hai appena litigato con qualcuno. In questi casi la moto non solo non ti farà bene, ma potrà amplificare quel mood rendendoti incapace alla guida. 

Che ci piaccia o no, le emozioni ci fanno fare cose stupide e fare cose stupide in moto può essere davvero un rischio per te e per altri. Quindi aspetta, fai due passi, chiama un’amica e calmati un po’ prima di salire in sella. 

2. Esci in solitaria

Uscire in moto da sole è una bellissima conquista (ne ho parlato qui) ma spesso il primo passo non è semplice se siamo abituate a viaggiare con un partner. Personalmente ho iniziato a sentirmi più sicura quando ho iniziato a girare da sola. Inizia con l’uscire per un caffè o per fare qualche commissione, andare a trovare qualcuno. La confidenza arriverà e le paure svaniranno con l’aumentare dei chilometri.
Ciò non significa uscire SEMPRE in moto da sola se non te la senti ma iniziare ad arrangiarti.
Evita di unirti ad amici o gruppi più esperti finché non ti senti più sicura. E’ vero che da un lato potrebbero aiutarti ma dall’altro ti sentiresti in difetto cercando di tenere il loro ritmo, rischiando inutilmente (è un errore frequente di cui ho scritto qui).

3. Vesti abbigliamento tecnico

NON iniziare a guidare con poco o nessun abbigliamento protettivo, dicendoti che lo comprerai quando migliorerai. Ne ho parlato tanto e ci tengo a sottolinearlo ancora una volta: le protezioni in moto sono indispensabili. Non solo per essere protette in caso di caduta ma anche per sentirsi più libere di testa quando si è in sella.
Indossare stivali, giacca, guanti, paraschiena e pantaloni omologati (e il casco ovviamente) ci fa sentire più sicure di poter affrontare qualunque cosa. 

Polizze RC moto e infortuni: 5 consigli dall’esperto

Quando prendiamo la patente e portiamo a casa la nostra amata moto, dobbiamo stipulare una polizza RC. Ma quali sono le specifiche da osservare con più attenzione? Cosa sono i massimali? Cosa è importante aggiungere? Abbiamo fatto queste e molte altre domande al...

Ginocchio a terra: ha davvero senso su strada?

Bentrovate miss! Oggi vi intrattengo con un articolo più leggero, parlando del tormentone per eccellenza dei motociclisti più smanettoni: il ginocchio a terra in strada. Molti biker, proprio come i cavalieri alla ricerca del Santo Graal, non si considerano realizzati...

6 consigli preziosi per iniziare a fare enduro in moto

Ci sono un sacco di luoghi comuni legati all'enduro, come il problema dell'altezza sella. Quando ci si avvicina ad una nuova disciplina e si superano i preconcetti, abbiamo alcuni "problemi" da affrontare: si può iniziare ad andare fuoristrada a qualunque età? Quale...

5 consigli se non tocchi bene coi piedi in moto

Scegliere la moto giusta quando si è di statura bassa non è proprio semplice. A volte noi motocicliste ci sentiamo inadeguate in sella a causa della nostra altezza ma ci sono alcuni preziosi consigli che possono aiutarvi a superare anche questo ostacolo.  "Meglio che...

Dolore alle braccia e formicolio in moto: cause e rimedi

Chi non ha mai avuto fastidi alle braccia e alle spalle guidando la moto alzi la mano! Probabilmente insieme al dolore lombare è il disturbo più comune in un motocilista. Questo articolo non vuole essere un approfondimento sull’assetto di guida, riguardo questo tema...

Patente della moto senza esame: basterà un corso ma i costi?

In questi giorni entrerà in vigore la nuova normativa sulla patente A che porta vantaggi a livello burocratico semplificando le procedure. Il Senato infatti ha approvato il Decreto Infrastrutture-Bis, un grande cambiamento che piacerà ai motociclisti, che...

Pneumatici da moto: durata, mescole, equilibratura

I pneumatici sono davvero molto importanti e vanno scelti con attenzione.Lo sapevi che una stessa moto può essere più o meno maneggevole, più o meno piacevole e sicura da guidare, a seconda delle gomme che monta? Spesso si pensa di modificare le sospensioni e...

Spieghiamo la piega: come far curvare la moto in strada

Bentrovate miss! Come sta andando quest'estate a cinquantamila gradi? State girando, facendo ferie? Che estate strana, questa dove in teoria non si può nemmeno lavare la moto! Speriamo che la situazione migliori, ma nel frattempo ci rimane una buona fetta di stagione...

Estate in moto: 5 consigli per guidare in modo sicuro col caldo

Non ci sono più dubbi, l'estate 2022 è un delle più torride di sempre. Per non farci sconfiggere dal caldo nella stagione perfetta per andare in moto, vediamo qualche consiglio pratico. 1. Resta idratata Hai mai sentito parlare di esaurimento da calore? Succede quando...

Come affrontare gli ostacoli quando si è in moto

Sono molti gli ostacoli che deve affrontare chi guida una moto soprattutto in città. Nei tratti urbani possiamo trovare superfici con poca aderenza, buche, binari di tram, foglie e molto altro. Vediamo qualche consiglio per poter affrontare questi pericoli.Ostacoli e...

4. Guida in modo difensivo, non aggressivo

La parola d’ordine in moto è: aspettati l’inaspettato. Gli automobilisti sono diventati sempre più pericolosi e distratti. Complici gli smartphone ma anche i cruscotti sempre più tecnologici, gli incidenti sono aumentati (dati ACI/ISTAT 2021).
Allora che facciamo? Smettiamo di andare in moto? Assolutamente no! Dobbiamo diventare più caute e prevenire il più possibile i pericoli.
Concediti tanto spazio per la frenata, aspettati che gli sportelli si possano aprire quando sorpassi veicoli parcheggiati e non tentare di sorpassare quando non è sicuro.
Con il tempo queste cose diventeranno più automatiche e la guida non sarà stressante come ti immagini ma attenta.

5. Esercitati con le manovre lente

Correre è semplice! Sono le manovre lente ad essere difficili in moto. Si deve capire il bilanciamento, quanto gas dare, quanta pressione dare sui freni. Una delle cose migliori che ho fatto per ricostruire la mia fiducia è stata andare in una zona industriale nel weekend e fare pratica. Mi è servito tantissimo. La prima volta sono andata con un amico che mi ha dato qualche dritta e poi ci sono tornata da sola per provare e riprovare. 

Un’altra cosa utilissima sarà quella di imparare a portare la moto a lato da spenta, come si fa con la bicicletta. Spostarla in questo modo ti aiuterà quando sarai in viaggio e in caso dovessi fare manovre in retromarcia. 

6. Impara a rilassarti

Rilassarsi in moto non significa essere deconcentrati. Vale sempre il consiglio #4 qui sopra, non ci sono dubbi. Per rilassarti respira in modo regolare, ispirando col naso ed espirando con la bocca. Fai particolare attenzione ai muscoli del collo, delle spalle, delle braccia e del busto. Spesso si tendono e causano formicolii e rigidità che non aiutano la guida.

7. Fai un corso di guida

La cosa che più mi ha aiutato a trovare confidenza con la mia moto dopo la caduta sono stati i corsi di guida. Parlo al plurale perché cerco di farne almeno uno l’anno, possibilmente con istruttori di scuole certificati diversi. Ognuno mi ha aiutato a formarmi come motociclista creando il mio stile personale di guida.
Penso sia uno dei migliori investimenti che tu possa fare per superare le difficoltà. A questo link le scuole che abbiamo selezionato e che riservano un prezzo speciale alle MissBiker. 

Come ho superato l’ostacolo della rampa del garage?

Ho semplicemente chiesto aiuto ad un paio di amici che mi hanno raggiunto a casa e mi hanno fatto salire e scendere la rampa per una ventina di volte. All’inizio mi stavano ai lati per darmi sicurezza in caso di caduta. Poi ho iniziato a farla autonomamente e, il giorno dopo, a occhi chiusi! 

Ride safe