La tuta di pelle, in moto, diventa una seconda pelle per i motociclisti, quindi bisogna averne molta cura, da lei dipende la nostra sicurezza. Abbiamo chiesto a Barbara di Unipel Atelier (vedi la convenzione con MissBiker qui) qualche consiglio su come pulire in modo efficace i nostri capi in pelle.

Ogni quanto consigli di pulire la tuta in pelle? Come si possono rimuovere delle macchie di olio dalla tuta in pelle

I pellami sono trattati in modo da non assorbire troppo lo sporco, comunque non lasciatelo accumulare, più tempo rimane e più difficile è da trattare, dentro la tuta si suda molto, non è sufficiente metterla a prendere aria. Anche per una questione igienica e un migliore confort di uso, ecco alcuni consigli su come potete prendervene cura, in attesa di farla pulire in modo professionale, alla fine della stagione.

Procedete così:

  1. Per una rinfrescatina dopo un lungo giro
    Ricordate che la pelle non ammette pasticci, quindi niente spazzole rigide o abrasive che possono rigare la pelle, usate una spugna morbida o un panno in microfibra inumiditi, non troppo bagnati, con poco sapone neutro, strofinate gentilmente per eliminare polvere, moscerini, macchie varie, poi straccio pulito e lievemente umido, fino a che il risultato soddisfa.
    Attenzione a olio e grasso, vanno rimossi il prima possibile solo usando un panno morbido che lo assorba, con delicati movimenti circolari, evitando di insistere solo sulla macchia. Se non viene via del tutto non insistete, solo una azienda specializzata nel trattamento della pelle può risolvere il problema, eventualmente anche con un po’ di tintura.
  2. Appendere la tuta ad una gruccia e lasciare asciugare lontano da fonti di calore, all’ombra.
    Ormai quasi tutte le migliori marche hanno la fodera staccabile, potete lavarla ad acqua, massimo 30/40 gradi, sia a mano che in lavatrice, senza ammorbidente, lieve centrifuga. Se ha protezioni in gomma o plastica non removibili, meglio lavarla a mano e stenderla all’ombra appesa ad una gruccia. In questo modo potete trattare anche l’interno della tuta, come avete fatto per l’esterno.
  3. Accertarsi che sia perfettamente asciutta prima di riattaccare la fodera con la sua zip alla tuta.
    Se volete fare una pulizia più approfondita, innanzitutto asportate tutte le protezioni, segnando internamente le posizioni, con un pennarello chiaro che non macchi. Meglio usare i Kit di pulizia consigliati dalle grandi case che producono tute, sono prodotti ottimi e validi ed è difficile combinare guai. Sono composti da un puliture per pellami (assolutamente da non usare con pelli scamosciate, nabuk, sui polsini e le parti in tessuto). Dopo la pulitura va passata la crema protettiva che mantiene morbido il pellame.
  4. Per la fodera seguite le istruzioni precedenti.
    Pensate anche alle zip, passatele con uno spazzolino per levare la polvere (delicatamente, occhio ai dentini) passate in modo leggero la cera di una candela bianca, in questo modo saranno più scorrevoli.

Come si igienizza una tuta o un capo in pelle? Perchè è preferibile portare a pulire un capo in pelle da un professionista?

Atelier Unipel tratta ogni tipo di pellame da oltre 40 anni, i capi da moto li puliamo a mano, non in macchine da lavanderia. Premetto che è una nostra scelta, dettata dall’esperienza: i pellami vengono puliti, con prodotti professionali, ingrassati perché rimangono morbidi ed elastici. Vengono levate eventuali strisciate da caduta, il catrame e la gomma dell’asfalto e, se serve, tingiamo solo le parti necessarie o tutta la tuta, secondo la situazione lucidandola, controllando e ripassando eventuali scuciture.
Alla fine di ogni stagione, una buona pulizia professionale è necessaria, se ne preserva la qualità, la comodità d’uso che contribuisce alla vostra sicurezza.
Sul nostro sito, nella Gallery dedicata trovate schede di tute molto rovinate con foto di come erano e come sono diventate.

Perchè è fondamentale portare a riparare una tuta in pelle anche con un piccolo strappo?

Perché anche un piccolo strappo può fare danni. Con l’uso può ingrandirsi, internamente le scuciture possono essere più importanti di quello che si vede esternamente, in caso di caduta la tuta non perfettamente integra può lacerarsi e provocare più danni al motociclista, perché rischiare?

Quali sono le modifiche che esegui più spesso nel tuo laboratorio?

Le modifiche alla vestibilità: accorciatura di maniche se sono troppo lunghe, anche di poco. Modifico i guanti sistemando la lunghezza delle dita. Accorcio spesso i pantaloni sia dall’orlo che da sopra la protezione del ginocchio.
Una delle modifiche più gettonata è l’allargatura con modellatura al cavallo. Questa modifica cambia completamente la vestibilità della tuta che “si allarga in zona cavallo e si allunga di busto”. Questo permette una maggiore comodità di guida, levando fastidi sia in zona spalle che le pressioni alle ginocchia, soprattutto per chi ama andare in pista.
Per le ragazze, oltre all’allargatura al cavallo, spesso modifico il busto per dare spazio al seno che, a volte, è compresso e rende scomoda soprattutto la tuta intera.
Allargature di pantaloni, giacche, tute diventate troppo strette.

Quali sono i costi a grandi linee per pulire o riparare una tuta?

  • Pulitura tuta € 88,00 Pulitura e tintura € 120,00 / 150,00 secondo il lavoro
  • Accorciatura maniche tuta € 80,00 / 110,00 con riduzione della zip, stringere all’orlo quanto necessario, sistemazione velcri interni della fodera staccabile, finitura orlo con laccetto con velcro e quanto necessario a riportarla finita come in origine.
  • Accorciatura gambe da sopra la ginocchiera ca € 160,00 a seconda della misura da accorciare, vengono ristrette le gambe e modellate in accordo con il cliente
  • Allargatura al cavallo a partire da € 160,00 a seconda della modellatura da eseguire e se la modifica interessa anche buona parte delle gambe, molto dipende da come veste in origine la tuta e dalle esigenze del motociclista.
  • Stringere una tuta troppo larga nei fianchi, modellandola in più punti ca € 120,00
  • Ripristini dopo cadute, con strisciature, buchi, strappi, zip rotte eccetera. Abbiamo eseguito lavori da € 120,00 a 200,00 e oltre, a seconda della situazione, comprese pulitura e tintura delle parti interessate. A volte solo una manica o un lato sono compromessi, altre, sono lavori più complessi. Ovviamente valutiamo insieme al cliente la sicurezza e la convenienza, a seconda del valore della tuta e a volte anche dell’affettività per alcuni capi in particolare.

Quali sono i tempi di attesa per lavaggio o riparazione?

Per la pulitura circa una settimana. Un po’ di più se va tutta ritinta, soprattutto se ci sono diversi colori.
Per le riparazioni e soprattutto le modifiche, ci rendiamo il più possibile disponibili, cerchiamo sempre di accontentare i nostri motociclisti in caso di eventi, gare, piste prenotate, raduni.
Per fare ciò riceviamo con appuntamento, per potere seguire ognuno in un momento adatto alla disponibilità, per le modifiche complesse, chiediamo di affidarci le tute da ottobre a gennaio, in modo che per fine febbraio/metà marzo, tutto sia pronto.
In stagione facciamo delle prenotazioni: vieni in Atelier, stabiliamo il lavoro da fare e una data di consegna, ti porti via la tuta e continui ad usarla, quando è il tuo turno ti contatto, me la porti e in breve tempo facciamo la riparazione o modifica, se il suo stato ti permette di usarla.
Eseguiamo moltissimi lavori anche con spedizione, è un bel lavoro organizzativo ma siamo tosti.

MissBiker© 2021
Grazie a Barbara Valente Borali di Unipel Pulifur per i preziosi consigli