Anche questa Dakar si è rivelata una gara dura, degna della storica competizione. Le tre donne nella categoria moto hanno dato tutto ciò che era possibile per terminarla, ma non a tutte è andata bene.

Mirjam Pol: leggenda

Nonostante l’ultima tappa della 45a edizione del rally Dakar non sia andata liscia per la motociclista olandese, Mirjam Pol (HT RALLY Raid Husqvarna Racing) è tornata a vincitore per la terza volta la classifica femminile.
E’ stato un 2022 da incorniciare per la motociclista orange che è diventata campionessa del mondo Baja e campionessa del mondo Rally Raid.
Mirjam Pol è stata protagonista di una grande performance e ora può fregiarsi della scritta Legend vista la sua decima partecipazione alla Dakar.
“Abbiamo guidato attraverso dune maestose! Negli ultimi giorni mi sono divertita tantissimo sulla sabbia, è stato bellissimo. Mi è davvero piaciuto il mio decimo rally Dakar e non vedo l’ora di vedere cos’altro arriverà!”

Sandra Gomez Cantero: sfortunata

Nei primi sei giorni, Sandra Gómez Cantero (Rieju-xraidexperience/KTM) si è dimostrata all’altezza, arrivando addirittura in testa alla classifica generale femminile dopo le prime tappe. Poi la spagnola ha iniziato ad avere dei problemi tecnici nella sesta tappa che l’hanno portata all’abbandono dopo l’ottavo round.

Il 6 gennaio 2023 Sandra Gomez Cantero scriveva così nel suo profilo Facebook:

La mia Dakar finisce qui
Stamattina ho lasciato il bivacco aspettando con ansia questa sesta tappa e con tanta voglia perché ieri ho fatto un’ottima gara.
Ho avuto un problema meccanico alla moto, che sono riuscita a risolvere, ma non mi hanno fatto uscire in tempo, quindi sono rimasta fuori dalla classifica.
Ho dato tutto quello che avevo nelle fasi precedenti ed è così che pensavo alla Dakar, ma la meccanica è meccanica.

Kirsten Landman: una forza della natura

Dopo l’uscita di scena di Sandra Gomez Cantero, Mirjam Pol è diventata prima nelle donne, con Kirsten Landman (ASP Rope Access International/KTM) come unica altra rivale per il Women’s Trophy.
Una sfida durissima per la sudafricana che ha deciso di gareggiare nella Malle – Original by Motul, senza assistenza. 

Sì sì sì sì sì!!!
CE L’ABBIAMO FATTA! La gara più dura della mia vita e ho finito con una tabula rasa, non ai rigori!
Questa è per te Mamma, grazie per avermi protetta e dato la forza di essere la donna che sono oggi.

Classifica finale Dakar Rally Women’s Trophy 2023

1 44
(NLD) MIRJAM POL
HT RALLY RAID HUSQVARNA RACING 58H 42′ 25”
2 90
(ZAF) KIRSTEN LANDMAN
ASP ROPE ACCESS INTERNATIONAL 67H 37′ 08” + 08H 54′ 43”

Fonte: Dakar