Me lo ricordo bene; quando mi è stato proposto di rappresentare MissBiker a Wonder Umbria 2019 ho improvvisato un balletto folkloristico invadendo il salotto, mentre l’entusiasmo invadeva me. Ho inoltre avuto la fortuna di condividere questa meravigliosa esperienza con Gilda, anche lei motociclista e fiera Miss, nonché mia grande amica.

Per chi non lo sapesse, Wonder Umbria è una manifestazione motociclistica non competitiva ad opera del motoclub Maxi Moto Group di Terni che, in collaborazione con l’associazione dei Borghi più belli d’Italia, promuove il turismo della regione Umbria e di quelle limitrofe, in modo solidale: in occasione della 5° edizione di Wonder Umbria è stata infatti sostenuta una raccolta fondi a favore della Onlus Diversamente Disabili, l’unica associazione italiana che si occupa di avvicinare il mondo delle due ruote ai ragazzi artolesi.

In rappresentanza dell’associazione ha partecipato Luca Guerzoni, un energico ragazzo che nonostante la perdita di un arto a seguito di un grave incidente, ha deciso di non arrendersi e di non abbandonare la propria passione, rimontando in sella e vincendo la Bridgestone Cup 2017 ad un solo anno di distanza dall’incidente che gli ha cambiato la vita.

Il tour, con partenza da Terni, ha avuto una durata totale di sei giorni e si è snodato attraverso Umbria, Marche ed Abruzzo toccando tappe rinomate per la bellezza del paesaggio, per l’interesse storico, artistico e socioculturale.

Siamo entrate in Amatrice in muta contemplazione e siamo rimaste affascinate dalla forza dei suoi abitanti, che a quasi due anni dal sisma ancora lottano a testa alta con una dignità che pochi possono vantare.
Campo Imperatore con la sua vastità e magnificenza ci ha stregate e stupefatte.
Abbiamo toccato Teramo, Offida e Corinaldo, dove siamo state accolte da un anacronistico gruppo di sbandieratori, che si sono esibiti per noi in abiti tradizionali.

La riserva naturale della Gola del Furlo ci ha colpite per il paesaggio incantevole, oserei dire paradisiaco, caratterizzato dalla suggestiva contrapposizione tra le imponenti pareti rocciose che fanno da cornice al canyon ed il placido lago che vi dimora nel mezzo, le cui acque sono tinte di un meraviglioso color giada.
Abbiamo attraversato Citerna cavalcando le sue incantevoli colline, ammirato Gubbio, Bevagna e Foligno per poi pranzare a Castiglion del Lago con vista panoramica sul Trasimeno.

La serata conclusiva si è tenuta a Piediluco, dove abbiamo cenato in riva al lago in compagnia dei nostri nuovi amici ed assistito ai ringraziamenti ed i saluti ufficiali. In questa occasione sono stati consegnati premi speciali ai partecipanti che si erano contraddistinti: Gilda è stata premiata come la partecipante più giovane dell’evento.

Wonder Umbria 2019 è stata un’esperienza stupenda ed educativa sotto vari punti di vista: abbiamo avuto modo di conoscere persone fantastiche, cariche di passioni ed innamorate della vita, grandi motoviaggiatori che potrebbero incantare piazze intere con il semplice racconto delle proprie avventure, persone forti e serene nonostante le disavventure a cui la vita le ha sottoposte. Abbiamo avuto l’onore e la fortuna di scoprire una terra meravigliosa, e devo confessarvi a me sconosciuta, ricca di storia, cultura, tradizione e bellezze naturali a dir poco uniche, sotto la guida di chi la conosce, la ama e può mostrarne i tesori più nascosti.

La passione degli organizzatori e dei ragazzi dello staff è stata inebriante, ci hanno fatto letteralmente innamorare di queste verdi terre ed ogni giorno era un piacere sempre più grande scoprire nuovi borghi e strade assieme a loro.
È stato difficile salutare persone così genuine ed una terra tanto incantevole; a loro vorrei semplicemente dire ‘arrivederci’.
Arrivederci in un sogno, arrivederci nei ricordi, arrivederci un giorno per caso, in cui ci sembrerà che il tempo non sia mai passato.

Ulteriori informazioni: Wonder Umbria
Gaia Gramantieri

per MissBiker.com
Photo Credits Gaia Gramantieri e Gilda Dota