A scuola guida molti istruttori ci hanno consigliato di utilizzare tutte e quattro le dita sulla leva del freno anteriore per avere il massimo controllo sulla moto. Questa pratica può andare bene per chi inizia ma poi è indispensabile cambiare qualcosa per essere più sicuri e rilassati.

Non ci crederete ma coprire la leva del freno con quattro dita rende più complesso controllare al meglio l’acceleratore. Utilizzare solo due dita (indice e medio) ci permette di:

  • tenere saldamente la manopola dell’acceleratore
  • essere pronte a frenare in modo veloce
  • rilassare la muscolatura delle spalle.

Ruotando dolcemente in avanti l’acceleratore, le dita scivolano sulla leva del freno durante i cambi marcia e sono pronte ad una frenata. Tutto si sincronizza naturalmente in un movimento armonioso del polso. All’inizio il cambiamento da quattro a due dita potrà sembrarti macchinoso ma è solo una questione di abitudine.

Questa semplice azione non solo ridurrà il tempo di reazione, ma metterà anche in allerta il tuo cervello.

L’uso di due dita (in alcuni casi anche uno) sulla leva del freno permette di tenere il palmo della mano e altre due dita sulle manopole. Ciò è più che sufficiente per avere il giusto controllo mentre sei in strada (in pista è tutta un’altra cosa che non affronteremo in questo articolo).

Alcune situazioni in cui dovresti tenere le due dita sulla leva del freno anteriore della moto (ed essere pronta ad utilizzare il freno posteriore) sono:

  • nel traffico intenso dove può succedere di tutto, come cambi di corsia improvvisi o arresti del traffico;
  • sulle strade suburbane dove le auto potrebbero non vederti e uscire da un incrocio;
  • sulle strade di montagna dove dietro ad una curva potrebbe esserci un blocco stradale, un veicolo fermo o qualunque altro pericolo;
  • su una strada di campagna dove potrebbe attraversare improvvisamente un animale selvatico;
  • quando ti accorgi di un guidatore nel traffico che sospetti possa improvvisamente fare qualcosa di stupido.

Specchietti moto: perché sono importanti e come regolarli

Quando si guida una moto avere un’ottima visuale è un fattore fondamentale per la propria sicurezza. Gli specchietti retrovisori sono le risorse migliori per individuare e prevenire pericoli al di fuori del nostro campi visivo. SPECCHIETTI MOTO OMOLOGATI: COME...

La moto va dove il pilota guarda: il ruolo della vista nella guida

Bentrovate miss per un nuovo capitolo della mia rubrica tecnica!Oggi parleremo dell'uso della vista, in particolare del concetto "la moto va dove il pilota guarda", che insieme alla mente (vedi la scorsa puntata) è il direttore d'orchestra della nostra guida e...

Scarichi moto rumorosi: servono davvero nel traffico?

Gli scarichi rumorosi salvano davvero vite? No! Da una ricerca della Association for the Development of Motorcycling si è scoperto che anche gli scarichi più rumorosi sono molto difficili da sentire in un'auto moderna.Alcuni motociclisti affermano: "Loud pipes save...

Tempo di reazione: quanto ci metti a fermare la tua moto?

Noi esseri umani siamo programmati per rispondere immediatamente alle minacce, ma troppo spesso le nostre sinapsi non si attivano abbastanza velocemente per una risposta rapida ed efficace. Il tempo di reazione è fondamentale quando si è in moto e per fortuna ci sono...

Stivali da moto con rialzi per donna: i modelli consigliati

Indispensabili compagni di viaggio, gli stivali da moto per donna devono essere comodi, protettivi e magari aiutarci nelle manovre regalandoci qualche centimetro in più. Per fortuna sempre più aziende hanno capito le difficoltà delle motocicliste più basse della norma...

Dispositivi elettronici delle moto: quali sono e a cosa servono

Negli ultimi anni la tecnologia ha letteralmente invaso il mondo del motociclismo. L'elettronica nelle moto può piacere oppure no ma è indubbio che possa darci una bella mano in caso di pericolo. ABS, ABS Cornering, controllo di trazione, piattaforma inerziale sono...

Pulire i guanti da moto estivi e invernali: i consigli degli esperti

Che si tratti di guanti moto estivi o invernali, è molto importante lavarli adeguatamente per poterli utilizzare più a lungo.Abbiamo chiesto a degli esperti che lavorano in grandi aziende produttrici ed ecco i loro preziosi consigli.Uno dei presidi di sicurezza di...

La mente alla guida: come semplificarsi la vita sotto il casco

Bentrovate per la seconda puntata della mia rubrica dedicata alla buona guida. Devo dire che la parte di oggi è quella di cui sono più orgogliosa in assoluto e spero sia contagiosa per voi!La psicologia che sta alla base di una guida corretta ha una logica piuttosto...

Taglie comode donna: le marche di abbigliamento moto curvy

Non sempre è facile trovare una giacca da moto che ci stia perfetta. Spesso dobbiamo cercare dei compromessi tra estetica e comodità. Chi ha un seno grande, chi si preoccupa dei fianchi, chi ha una statura più bassa ma forme abbondanti. No, non è per nulla semplice....

I 10 errori più comuni di chi inizia ad andare in moto

Negli ultimi tempi mi sono confrontata con parecchi esperti di motociclismo, istruttori e con le forze dell'ordine sugli errori più comuni dei motociclisti alle prime armi (ma non solo). Errori che io stessa ho fatto ma che pian piano sono riuscita a correggere grazie...

Relax, take it easy!

Tenere le due dita sulla leva del freno anteriore della moto ti permetterà anche di:

  • evitare dolori durante un viaggio perché sarai costretta a rilassare la mano e non stringerai troppo la manopola;
  • su strade sconnesse avrai più gestione della moto. Le dita sulla leva del freno tendono a stabilizzare i movimenti improvvisi del polso che potrebbero contribuire ad accelerazioni improvvise;

Altri consigli utili:

  • lascia il pollice sotto la manopola dell’acceleratore, non appoggiarlo sopra perché non avrai nessun controllo;
  • tieni il polso dritto;
  • sulla manopola potrai notare due linee: quella è la zona dove tenere le mani. Ogni cosa sulla moto ha un senso anche quelle scanalature.

MissBiker 2022
ph. credits Alessia Balasso