Arianna Barale, giovane pilota piemontese classe 2007, lo scorso anno ha subito un grave incidente che ha tenuto tutti col fiato sospeso. Dopo aver affrontato un lungo periodo di riabilitazione è tornata in pista e, con grande determinazione, ha deciso di gareggiare quest’anno nella Women’s European Cup con il Team Trasimeno.

– Ciao Arianna, iniziamo subito con una domanda che già tanti ti avranno fatto: com’è nata la tua passione per la moto?

La mia passione per la moto è nata grazie a mio papà che correva già in moto e mi portava sempre con lui. Dopodiché mi ha regalato una minimoto e ho iniziato a girare in un parcheggio vicino a casa mia.

– Quali sono i momenti più emozionanti che hai vissuto in sella?

Per me è sempre un’emozione andare in moto e sinceramente non ho un momento preciso emozionante.

Lo scorso anno Arianna avrebbe dovuto gareggiare nel campionato PreMoto3 con il Team Pos Corse ma sfortunatamente è stata vittima di un grave incidente che le ha provocato la frattura del bacino.

 

– A luglio 2020 hai avuto un terribile incidente che ha lasciato col fiato sospeso tutte noi. Dove hai trovato la forza di risalire in sella?

Purtroppo si, ho avuto un brutto incidente l’anno scorso a luglio e non mi ha permesso di correre nel 2020…ma con tutto il supporto che ho ricevuto da tantissime persone e la mia voglia di continuare a gareggiare non ho voluto smettere.

– Lo scorso anno il lockdown ha rallentato tutto. Come hai vissuto quei mesi?

Per me, come molta altra gente, immagino il lockdown non è stato un periodo semplice.. ho fatto molta fatica ad abituarmi alla realtà, anche solo per il fatto di non poter viaggiare per andare alle gare/allenamenti…io e mio papà passavamo i pomeriggi in garage a pulire la moto dato che non c’era nulla da sistemare 😂

– Quest’anno parteciperai alla Women’s European Cup. Sarà una gara molto dura con pilote di caratura importante. Quali sono le tue aspettative e quali i tuoi obiettivi?

Sono felicissima di poter correre in un campionato di sole ragazze.
Quest’anno sarà molto dura, il mio obiettivo è quello di impegnarmi al massimo e poi si vedrà spero di fare il meglio possibile.

– Tra i piloti del motomondiale c’è qualcuno a cui ti ispiri? E nel panorama femminile ci sono pilote che stimi particolarmente?

Nel Motomondiale senza dubbio tifo Valentino Rossi, per quanto riguarda la Moto2/Moto3 tifo Celestino Vietti, Fabio Digiannantonio e tutti gli italiani.
Stimo molto Ana Carrasco, è una ragazza fortissima e vorrei avere il suo polso 😂

– Moto a parte, quali sono le tue passioni?

Oltre alla passione per la moto mi piace molto la pallavolo. Purtroppo a causa del covid è un difficile andarci ma spero di tornarci il prima possibile.

– Hai un sogno nel cassetto che ti va di condividere con noi?

Il mio sogno nel cassetto è senza dubbio quello di arrivare al mondiale. Ovviamente è solo un sogno…ma chissà!

– Cosa puoi consigliare a tutte le ragazze che si avvicinano al mondo del motociclismo?

Un consiglio che vorrei dare a tutte le ragazze motocicliste e appassionate è quello di non smettere mai di credere in quello che si fa perché piano piano i risultati arrivano!

Segui Arianna Barale su Facebook e su Instagram

MissBiker 2021