Nella Sei Giorni di Enduro (ISDE) 2022 grande vittoria della Gran Bretagna femminile capitanata e trascinata da Jane Daniels (Fantic). Il team anglosassone ha superato Francia e Australia, rispettivamente seconda e terza classificata. 

Se ne parla poco del trofeo femminile ISDE ma la competizione è stata ricca di colpi di scena e ha decretato vincente, per la prima volta nella sua storia, la Gran Bretagna. Italia assente.

A Le Puy-En-Velay, in Francia, nel sesto e ultimo giorno di gare, le anglosassoni avevano un buon vantaggio di quattordici minuti sulle rivali più prossime, le padrone di casa francesi. Anche se molti tifosi già esultavano, non è stato facile portare a casa il titolo. Infatti l’ultima è stata una giornata davvero nervosa per Jane Daniels (Fantic), Nieve Holmes (Sherco) e Rosie Rowett (KTM), ma il trio ha mantenuto la calma e ha portato a termine la competizione.

Nella classifica finale del Women’s World Trophy la Francia, è arrivata seconda. L’Australia si è unita a Gran Bretagna e Francia sul terzo gradino del podio.

La vittoria del test di motocross finale è andata alla statunitense Korie Steede (KTM), che ha staccato di sei secondi la canadese Shelby Turner (KTM), con Rachel Gutish (GASGAS) al terzo posto.

Nella battaglia per la classifica individuale, c’è stata un’ulteriore gioia per la Gran Bretagna con Daniels che ha ottenuto la vittoria assoluta individuale. Dopo sei giorni di gare, ha vinto con due minuti e diciannove secondi di vantaggio su Steede, con la spagnola Mireia Badia (Rieju) terza.

Jane Daniels: una vita fuoristrada

Andando in moto e gareggiando per quasi tutta la sua vita, Jane Daniels ha lavorato duramente per raggiungere la vetta del suo sport preferito. In questo momento la pilota è in testa al Campionato mondiale FIM Enduro femminile, imbattuta.

Nonostante svolga un normale lavoro dalle nove alle cinque durante la settimana, l’enduro è la sua passione e quella in cui mette energia e sacrificio incredibili. 

“Amo andare in moto. Ho gareggiato per tutta la vita”, dice Daniels.“Faccio ancora un lavoro normale durante la settimana, ma guido e mi alleno dove posso e poi vado a correre nei fine settimana. Certo, ho fatto molti sacrifici, ma è tutto ciò che ho voluto e lo adoro.”

TEAM USA fuori dopo l’infortunio di Brandy Richards

Il quarto giorno una caduta di Brandy Richards – che guidava anche la classifica individuale – l’ha costretta al ritiro mettendo fine alle loro speranze statunitensi di difendere il titolo del Women’s World Trophy. 
Dal suo profilo Facebook

Purtroppo oggi ho avuto un brutto infortunio nella Gara1 e ho subito una commozione cerebrale e una piccola lacerazione della milza. Abbiamo deciso che era meglio per la mia salute ritirarsi dalla gara. Solo una piccola battuta d’arresto, tornerò. In bocca al lupo a tutte le donne che gareggeranno per il resto della settimana. Farò sicuramente il tifo per loro.
Grazie a tutti coloro che mi hanno contattato per chiedermi come sto, significa sicuramente molto vedere tutto il supporto.

Il Team USA femminile sembrava avesse in pugno la vittoria dopo i primi tre giorni di competizione all’International Six-Days Enduro, ma le somme si fanno alla fine e gli imprevisti sono dietro l’angolo. 

Fonte: FIM ISDE