La Valpolicella è territorio famoso per i suoi vini (Amarone in primis) che vi saprà stupire in ogni stagione, specialmente in autunno quando i colori tendono al giallo e al rosso. In moto potrete ammirare colline rigogliose, ville venete, piccoli borghi e fortificazioni che faranno da cornice a questo imperdibile itinerario.

  • Difficoltà del percorso 50% 50%
  • Natura 90% 90%
  • Storia e Arte 80% 80%

Numero Chilometri

Tempo stimato

L’Itinerario delle colline della Valpolicella: da Sant’Ambrogio a S.Floriano

Partenza da Sant’Ambrogio, piccolo borgo considerato “la porta naturale di accesso alla Valpolicella” immerso tra oliveti e vigneti.

Salendo di quota si arriva a San Giorgio, piccolo borgo tra i più belli d’Italia, che sorge in una invidiabile posizione.
Qui potrete trovare l’antica pieve romanica, una chiesa dall’aspetto austero e a pochi passi ammirare una terrazza che pare sospesa nel vuoto e che offre un panorama mozzafiato su tutta la Valpolicella fino a Lago di Garda.

Sia che proveniate in Valpolicella da Ovest, ovvero dal Lago di Garda, da Sud o da Est, cioè dal centro di Verona, noterete sempre un campanile bianco che svetta su una verdissima collina.

Valpolicella
photo credits @ladyzante
Valpolicella
photo credits @jcoglrm
Valpolicella
photo credits @michabeyremann

L’itinerario prosegue verso il fondovalle, precisamente a Fumane, paese ricco di chiese e ville. Se amate la storia fermatevi ad ammirare la villa Della Torre risalente al Cinquecento.

Il successivo tratto di strada è particolarmente piacevole sia per la guida che per il paesaggio. A Marano di Valpolicella si può ammirare un’altra vista spettacolare sui vigneti. Salendo il territorio circostante cambia: prati, vallate e boschi avvolgono il percorso che diventa più incontaminato.

Si può sostare a Prun, dove è possibile visitare le antiche cave sotterranee di pietra, per poi arrivare a Sant’Anna d’Alfaedo, punto più a nord di questo percorso. Poco distante troviamo il Ponte di Veja, uno dei più suggestivi ponti naturali d’Europa.

Voglia di adrenalina? Fra Marano e Sant’Anna d’Alfaedo possiamo passeggiare a 52 metri d’altezza sul ponte tibetano sopra il torrente della Valsorda.

Ripartiamo in moto diretti verso Negrar, patrimonio artistico di grande interesse storico, fino a raggiungere la nostra ultima tappa: S.Floriano. Qui torrenti, cascate, gole rendono il percorso incantevole e degno di una sosta rilassante.

Maggiori informazioni: Valpolicella