La pilota spagnola è diventata la prima donna a partecipare a una stagione intera nel Campionato Mondiale FIM Supersport.

Maria Herrera è destinata a diventare la prima donna a partecipare ad un intero campionato mondiale FIM Supersport. Nata a Toledo, la ventiduenne debutterà alla WorldSSP a bordo di una Yamaha YZF-6R.

“Non c’è modo migliore di iniziare il 2019! Faremo un ulteriore passo avanti e passeremo al campionato mondiale FIM Supersport con María Herrera Muñoz che diventerà la prima donna a competere in questa classe in modo continuativo. Vogliamo ringraziare Dorna e Yamaha Racing per aver supportato questo progetto che ha l’obiettivo di dare continuità alla sua partecipazione al campionato WorldSSP 300, portando la giovane promessa insieme al team con cui ha corso l’anno scorso”.

Féliz Garrido

Team Manager di MS Racing

Emozionata dall’imminente salto verso la nuova classe nel Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike, la pilota spagnola ha spiegato a WorldSBK.com: “È stata una sorpresa! Stavamo per firmare con Kawasaki per il campionato WorldSSP 300, ma volevo passare a WorldSSP. È una classe che ho scoperto l’anno scorso e che mi ha stupito! Ho corso su una moto da 600 cc nel campionato FIM CEV e l’ho fatto abbastanza bene. Questa categoria mi permetterà di continuare ad imparare “.

La Herrera, che parteciperà contemporaneamente all’edizione inaugurale della Coppa del Mondo MotoE ™ FIM con il team Ángel Nieto nel 2019, ha messo a segno una solida prestazione nel WorldSSP 300 lo scorso anno chiudendo al 13 ° posto assoluto e guadagnando un quarto posto come miglior risultato della stagione.

“L’anno scorso abbiamo avuto un po’ di sfortuna con il regolamento WorldSSP 300. Le Yamaha non erano troppo veloci e siamo rimasti indietro. Ma quando la moto andava bene ero la più veloce. Per esempio, una volta sono passata dal 19 al 1°. Durante le qualifiche e la gara ho dovuto lottare molto per avanzare “.

Maria Herrera

Concentrandosi solo sulla sua preparazione in vista della nuova stagione senza fissare nessun altro obiettivo al momento, Herrera aggiunge: “Certo che conosco la moto 600 cc perché ci ho fatto sei gare in passato ma i nostri avversari hanno più esperienza di me in questa competizione e credo che sia io che il mio team dovremo imparare molto su questa moto. Faremo il nostro shakedown nel test invernale! La prossima settimana andremo in pista ad Almeria e dopo sei giorni andremo a Jerez “. In ogni caso, Herrera sarà anche nei libri di storia del campionato poiché diventerà la prima donna a partecipare ad un’intera stagione nel WorldSSP, superando altre barriere come aveva fatto Ana Carrasco nel 2018.

Herrera

“Sì, spero che il successo di Ana faccia capire ad altre ragazze che è possibile” ha commentato la pilota spagnola sul successo ottenuto dalla sua connazionale l’anno scorso. “Molte ragazze sono influenzate dai loro genitori o team che non si fidano veramente del nostro potenziale – parlo in particolare della mia esperienza, perché provare a dimostrarlo mi è costato molto – ma penso che le porte si stiano aprendo e spero che ci saranno più donne ad entrare nei grandi campionati in futuro”.