Quando prendiamo la patente e portiamo a casa la nostra amata moto, dobbiamo stipulare una polizza RC. Ma quali sono le specifiche da osservare con più attenzione? Cosa sono i massimali? Cosa è importante aggiungere? Abbiamo fatto queste e molte altre domande al General Manager di Assigeco Attilio Stigliano che ci ha dato molti consigli utilissimi. 

1. Attenzione ai massimali

Il massimale è un importo indicato nel contratto di assicurazione che rappresenta la cifra massima indennizzabile da parte dell’assicuratore. Se il danno supera questo importo spetterà all’assicurato coprire la parte in eccesso.

La prima cosa a cui fare attenzione sono i massimali. Facciamo un esempio: se l’assicurazione offre un massimale per risarcimento di danni a terzi con limite di danni a persone e uno di danni a cose, potrebbe essere penalizzante. E’ preferibile scegliere un’assicurazione che propone un massimale globale (annuo, per sinistro, per danni a persone e danni a cose). Non ci deve essere un sottolimite cha va a diminuire il massimale aggregato annuo.

2. Il prezzo basso non è sempre garanzia di qualità

Gli utenti sono bombardati da pubblicità in cui non si mettono in evidenza le garanzie prestate ma il prezzo. Tutti sono abbagliati dal prezzo. Quando vedete una somma troppo allettante, fate molta attenzione. In caso di sinistro potreste scoprire delle garanzie con sottolimiti o un massimo di risarcimento: ad esempio, in caso di danno sarà risarcita una percentuale e non il totale. Questa è una grossa penalità nei confronti dell’assicurato.
Attenzione anche all’assistenza che sarà indispensabile.

3. Garanzie accessorie: è importante sapere quali sono

Le garanzie accessorie sono coperture assicurative, non obbligatorie, che liberamente possono essere sottoscritte dall’assicurato e aggiunte nel momento in cui viene a stipularsi una polizza d RC Moto.

Oltre incendio e furto e alla polizza infortuni (vedi punto 4), una delle garanzie accessorie a cui fare attenzione è la protezione in caso di rivalsa che copre l’assicurato responsabile di un incidente stradale anche nel caso di cattiva condotta da parte del conducente.

Più precisamente: dopo aver liquidato i danni causati a terzi, l’assicurazione ha il diritto di richiedere all’assicurato la restituzione totale o parziale della somma versata. Per evitare che la compagnia applichi la rivalsa, si consiglia di aggiungere alla copertura la garanzia Rinuncia alla rivalsa.

Le più comuni sono guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti, revisione scaduta e conducente non abilitato in base alla tipologia di guida scelta in polizza.

La rinuncia alla rivalsa è valida in queste situazioni:

  • Il conducente ha un tasso alcolemico non superiore al minimo di legge maggiorato di 0,3 gr/l (solo per il primo sinistro nel corso dell’annualità assicurata)
  • Il veicolo non è in regola con la revisione
  • Il trasporto dei passeggeri non è conforme alle leggi vigenti (come guida senza cintura di sicurezza per le auto o senza casco per le moto)

Altra garanzia molto importante è la tutela legale.

In genere l’assicurazione Tutela Legale moto (ma esiste per ogni tipo di veicolo) offre assistenza in caso di controversie a seguito di incidente stradale, coprendo le spese legali qualora sia necessario l’intervento di un avvocato e di altri professionisti (ad esempio un perito).

L’assistenza e soccorso stradale

Se si ha bisogno di un aiuto urgente, in Italia o all’estero, a seguito di un guasto meccanico o di incidente, è importante avere un numero da contattare 24 ore al giorno e 7 giorni su 7. Spesso si segnalano assicurazioni irreperibili e la cosa può essere davvero frustrante in alcune situazioni. Accertatevi di includere questa garanzia quando stipulate le varie polizze.

Ginocchio a terra: ha davvero senso su strada?

Bentrovate miss! Oggi vi intrattengo con un articolo più leggero, parlando del tormentone per eccellenza dei motociclisti più smanettoni: il ginocchio a terra in strada. Molti biker, proprio come i cavalieri alla ricerca del Santo Graal, non si considerano realizzati...

6 consigli preziosi per iniziare a fare enduro in moto

Ci sono un sacco di luoghi comuni legati all'enduro, come il problema dell'altezza sella. Quando ci si avvicina ad una nuova disciplina e si superano i preconcetti, abbiamo alcuni "problemi" da affrontare: si può iniziare ad andare fuoristrada a qualunque età? Quale...

5 consigli se non tocchi bene coi piedi in moto

Scegliere la moto giusta quando si è di statura bassa non è proprio semplice. A volte noi motocicliste ci sentiamo inadeguate in sella a causa della nostra altezza ma ci sono alcuni preziosi consigli che possono aiutarvi a superare anche questo ostacolo.  "Meglio che...

Dolore alle braccia e formicolio in moto: cause e rimedi

Chi non ha mai avuto fastidi alle braccia e alle spalle guidando la moto alzi la mano! Probabilmente insieme al dolore lombare è il disturbo più comune in un motocilista. Questo articolo non vuole essere un approfondimento sull’assetto di guida, riguardo questo tema...

7 consigli per ritrovare confidenza con la tua moto

Quando si inzia ad andare in moto o subito dopo una caduta, può capitare di perdere la confidenza e farsi prendere da mille paure. Vediamo qualche consiglio che potrebbe esserti utile per risalire in sella e tornare a vivere la tua passione. Cadere, è successo a tutti...

Patente della moto senza esame: basterà un corso ma i costi?

In questi giorni entrerà in vigore la nuova normativa sulla patente A che porta vantaggi a livello burocratico semplificando le procedure. Il Senato infatti ha approvato il Decreto Infrastrutture-Bis, un grande cambiamento che piacerà ai motociclisti, che...

Pneumatici da moto: durata, mescole, equilibratura

I pneumatici sono davvero molto importanti e vanno scelti con attenzione.Lo sapevi che una stessa moto può essere più o meno maneggevole, più o meno piacevole e sicura da guidare, a seconda delle gomme che monta? Spesso si pensa di modificare le sospensioni e...

Spieghiamo la piega: come far curvare la moto in strada

Bentrovate miss! Come sta andando quest'estate a cinquantamila gradi? State girando, facendo ferie? Che estate strana, questa dove in teoria non si può nemmeno lavare la moto! Speriamo che la situazione migliori, ma nel frattempo ci rimane una buona fetta di stagione...

Estate in moto: 5 consigli per guidare in modo sicuro col caldo

Non ci sono più dubbi, l'estate 2022 è un delle più torride di sempre. Per non farci sconfiggere dal caldo nella stagione perfetta per andare in moto, vediamo qualche consiglio pratico. 1. Resta idratata Hai mai sentito parlare di esaurimento da calore? Succede quando...

Come affrontare gli ostacoli quando si è in moto

Sono molti gli ostacoli che deve affrontare chi guida una moto soprattutto in città. Nei tratti urbani possiamo trovare superfici con poca aderenza, buche, binari di tram, foglie e molto altro. Vediamo qualche consiglio per poter affrontare questi pericoli.Ostacoli e...

4. Polizze infortuni: cosa c’è da sapere

L’assicurazione infortuni moto include in genere un risarcimento per le spese mediche sostenute dal motociclista infortunato, una diaria giornaliera per il ricovero ospedaliero e un indennizzo in caso di invalidità permanente o morte (in quest’ultimo caso ne beneficiano i familiari). Se specificato, può coprire anche il passeggero.

Cose a cui prestare attenzione:

  • in caso di sinistro con infortunio che comporta dei postumi invalidanti, ricordate che questi ultimi non si accertano il giorno dopo, ma vengono accertati e quantificati dopo almeno sei mesi. 
  • i danni vengono risarciti in base alla tabella INAIL: ad esempio, se i postumi sono del 5% rispetto al capitale assicurato, quella sarà la somma risarcita (tranne in caso di franchigia). Essere assicurati per 100.000€ non significa ottenere un risarcimento di quella cifra. Si tiene conto della percentuale accertata dei postumi invalidanti. Nel caso appena descritto del 5% di invalidità si parla di 5000€).

La polizza infortuni può essere pay per use, calcolata in base al chilometraggio. (Clicca qui per saperne di più)

5. Leggere attentamente il set informativo

Prima di pagare una qualunque delle polizze che vi vengono proposte dalle assicurazioni, leggete attentamente le clausole che state accettando. Potrebbero nascondere delle insidie che verranno a galla se capiterà un sinistro. Se non sono chiare, inviate una mail ai recapiti che devono essere ben visibili nei vari siti web o chiamate un numero verde. 
In caso non fosse presente, richiedete il libretto informativo direttamente all’assicurazione. 

Guarda tutta la diretta a questo link

Assigeco è tra le principali società indipendenti di brokeraggio assicurativo operanti in Italia, con un’offerta completa di soluzioni e servizi differenziati in base alle specifiche esigenze delle imprese di ogni dimensione, degli Enti pubblici e dei liberi professionisti.