Se hai una moto già sai che comprarla è stato solo il primo passo. Dopo aver conseguito la patente A e la gioia immensa di avere il proprio “bolide” in garage una cosa è certa: le spese per mantenerla continueranno nel tempo. Ma quanto costa veramente la nostra passione?

Le 7 spese obbligate dopo l’acquisto della moto

Quando acquistiamo una moto dobbiamo valutare che quella è solo la spesa iniziale. Seguiranno altri esborsi economici che potranno essere più o meno esosi.

  • Bollo*, la tassa di possesso dei veicoli a motore, che dovrà essere pagata ogni anno e che si calcola in base alla potenza effettiva espressa in kilowatt (kW) e alla classe ambientale (Euro 1, 2, 3, ecc.), valori entrambi riportati sulla carta di circolazione o sul documento unico.
  • Assicurazione. La RC (Responsabilità Civile) è obbligatoria. A discrezione del proprietario si potranno aggiungere varie coperture come: furto e incendio, imprevisti, soccorso stradale, tutela legale ecc che faranno lievitare i costi.
  • Tagliandi chilometrici o periodici.
  • Revisioni. In caso di veicolo nuovo dopo i primi 4 anni e successivamente ogni 2 anni.
  • Pezzi di ricambio. Includono quelli obbligatori per legge (pneumatici) e quelli in caso di usura (catena, pastiglie freni, ecc). Non calcoliamo tutti i ricambi after market e di personalizzazione (specchietti, scarico, leve, sella, ecc).
  • Abbigliamento tecnico. Include quello obbligatorio (casco) e quello caldamente consigliato (giacca, pantaloni, scarpe/stivali, paraschiena, guanti). Leggi qui per sapere queli sono i 5 capi indispensabili per andare in moto.
  • Carburante.

La lista potrebbe allungarsi con varie altre spese come accessori, noleggio box o costi rimessa, ecc.

* Per le moto storiche con anzianità di immatricolazione tra 20 e 29 anni il bollo costa la metà.

Quanto costa mantenere una moto in Italia?

Secondo un interessante articolo pubblicato nel 2018 su Money.it il costo annuo per un motociclista è stimato in € 2.400.
Ovviamente calcolare una spesa media annuale per mantenere una moto in Italia dipende dalla cilindrata, dal modello, dal consumo e dall’utilizzo.

Quanto SPENDONO le donne per assicurare la moto?

Uno dei costi più rilevanti dopo l’acquisto della moto è quello dell’assicurazione. In un sondaggio all’interno della community di MissBiker la maggior parte delle motocicliste (il 30,5% del campione) spende da € 200 a € 300 l’anno per assicurare la propria moto (sondaggio di giugno 2021 su un campione di 420 motocicliste).
*costo calcolato in base alla RC e indipendentemente dalle diverse coperture aggiuntive, dalla zona di residenza e dal tipo di guida.

Assicurazione-moto donne

Il 28,8% delle motocicliste spende annualmente da €300 a €400. Spende meno di € 200 l’anno il 20% delle intervistate mentre il 9,5% dichiara di pagare una somma che va da € 500 a € 700 ogni 12 mesi.
Il 7,3% sborsa da € 400 a € 500 l’anno.
Maggiori le spese per il 3,5% che afferma di spendere da € 700 a € 1000 spesso a causa di una classe alta (neopatentate) o per aver aggiunto più coperture assicurative.
Solo lo 0,2% afferma di pagare oltre € 1000 l’anno.

Quanto costano i tagliandi della moto?

La media del prezzo del primo tagliando moto è € 150 (prezzo indicativo).

Anche i controlli di routine si aggirano sui € 100. In seguito dipenderà dallo stato della moto e dalle indicazioni della casa madre. Inoltre se ci sono altri controlli da eseguire o pezzi da sostituire ovviamente il costo lieviterà.

Quando si deve fare il tagliando moto?

Di solito il primo controllo si fa a 1000 km mentre il secondo a 5-6.000 km (dipende sempre dalle indicazioni delle case produttrici). Più che di tagliandi si tratta di controlli che il meccanico del tuo concessionario di fiducia fa per sicurezza.

Il primo vero tagliando lo si fa a 10.000 km (per le moto sportive) e supera i 30.000 km per le moto da turismo.

Se non vuoi calcolare i chilometri percorsi basta far riferimento al periodo di tempo: il tagliando va fatto ogni due anni per assicurare un buon funzionamento del veicolo.

Quando si deve fare e quanto costa la revisione moto?

La revisione moto è un controllo obbligatorio previsto dagli articoli 79 e 80 del Codice della Strada. La prima revisione deve essere fatta dopo 4 anni dall’immatricolazione, entro la fine dello stesso mese del rilascio della carta di circolazione.
Successivamente si procederà ogni 2 anni, sempre nello stesso mese di scadenza.

Il costo della revisione varia a seconda dell’Ente a cui ti rivolgi:

  • presso la Motorizzazione pagherai € 45,00;
  • presso agenzie ACI spenderai € 65,25 euro;
  • in un’officina autorizzata la spesa aumenta a € 66,88.

Quanto costa l’abbigliamento protettivo moto

Non è un costo una tantum come alcuni potrebbero pensare: casco, giacca, guanti, pantaloni e calzature si deteriorano nel tempo e vanno sostituiti.
Inoltre cambiano i materiali e i modelli che diventano più performanti: sono rari i motociclisti con un solo casco e una sola giacca da moto.

CASCO
Quanto dura un casco? Secondo molti esperti del settore la durata media di un casco è di circa cinque anni. Ma ricorda: se il casco ti cade anche da soli 50 centimetri va sostituito in quanto la struttura della calotta potrebbe essere compromessa e non garantirti più la protezione necessaria. Questo anche in caso non abbia nessun danno evidente esternamente.

Sul mercato di trovano centinaia di diversi tipi di capi per motociclisti. Il primo acquisto dovrà essere un casco omologato (leggi qui per sapere di più sulla nuova normativa). Gli esperti del settore sconsigliano di acquistare caschi usati o con un prezzo troppo economico.
Un buon casco integrale che ti può garantire un’adeguata sicurezza difficilmente costa meno di € 150 / € 200.

GIACCA CON PROTEZIONI
Altro capo di abbigliamento indispensabile è la giacca, anch’essa dovrà essere omologata e avere protezioni su spalle e gomiti (EN 1621)
Una buona giacca da motociclisti in tessuto da poter utilizzare tutto l’anno difficilmente costerà meno di € 150.

PARASCHIENA
Il dispositivo di sicurezza che non può assolutamente mancare è il paraschiena omologato EN 1621-2 (vedi qui tutte le info e qualche esempio). Può essere inserito nelle apposite tasche delle giacche oppure avere delle bretelle e fascia in vita.
Un buon paraschiena costa sui € 50 (in schiuma da inserire nella giacca) e da € 70 esterno con bretelle.

A sostituzione del paraschiena possiamo optare per un airbag per motociclisti. In tal caso il costo difficilmente sarà sotto € 200.

GUANTI
In alcuni stati (Francia) è obbligatorio indossarli quando si va in moto. Le mani sono una delle parti più delicate del corpo e le prime a toccare l’asfalto in caso di caduta. I guanti sono messi a dura prova a causa del sudore e delle intemperie, se vuoi che “vivano” più a lungo dai un’occhiata al nostro tutorial.
Un buon paio di guanti omologati  costa circa € 80 / € 100

PANTALONI
Un semplice paio di jeans non protegge né dall’impatto né dall’abrasione. Per questo raccomandiamo sempre di indossare un paio di pantaloni o jeans omologati da motociclista con protezioni su ginocchia e fianchi. I materiali utilizzati per fabbricare questi dispositivi di sicurezza avranno dal Kevlar all’aramide fino al Twaron.
Un buon paio di pantaloni omologati EN 13594:2015 da moto costa circa € 100

CALZATURE
Utilizzare un semplice paio di scarpe non terrà i tuoi piedi al sicuro. Servono scarpe o stivaletti omologati EN 13634 con protezioni e rinforzi su punta e malleolo e con una suola antiscivolo. Ormai il mercato ne offre di svariati tipi, dalle sneakers passando per stivaletti più casual e con rialzi sul tacco.
Le calzature come i guanti devono affrontare parecchie sfide e tendono ad usurarsi in fretta. Una corretta pulizia li farà durare di più (leggi il nostro tutorial qui).
Un buon paio di calzature omologate da moto circa costa € 100

Facendo un rapido calcolo la spesa media per un abbigliamento completo da motociclista non troppo economico è di € 600 / € 700.

COSTO DEL CARBURANTE

Ultima cosa da considerare è il costo della benzina in Italia che sta lievitando in attesa delle vacanze estive.
Nel momento in cui scriviamo (9 giugno 2021) il prezzo medio per un litro di benzina in Italia è di 1.599,04 (+9,02 rispetto al 31 maggio 2021).
Fonte: Ministero della Transazione Ecologica

Quanto consuma una moto?

Ovviamente dipende dal modello in questione. Prendiamo come riferimento le 5 moto più vendute a maggio 2021.

MOTO CONSUMO EXTRAURBANO
Benelli Trk 502 X 29,6 km/l
Bmw R 1250 GS 16,9 km/l 
Honda Africa Twin 20 km/l 
Bmw R 1250 GS Adventure 16,9 km/l
Yamaha Tracer 7 15 km/l

MissBiker© 2021
Credits grafico sondaggio: MissBiker© 2021