No, MissBiker non ha preso una piega inaspettata diventando all’improvviso un magazine di bellezza e cura della pelle.  No, oggi parliamo di quelle saponette, knee-sliders, sensori che dir si voglia, sulle quali il segno dell’asfalto è da sempre uno status symbol tanto ambito dai motociclisti sportivi di tutto il mondo.

Un oggetto assai enigmatico per chi si approccia e fa i primi passi nel mondo della guida sportiva in moto. Il loro modo d’uso è il seguente:vanno appoggiate sull’asfalto durante le curve quando la moto molto piegata.
Negli anni la saponetta “grattata” è diventata la carta d’identità dei motociclisti sui passi, l’occhio va subito dal viso al ginocchio per capire chi si ha davanti, tanto che il “grattare la saponetta” è diventato un obiettivo da raggiungere invece di essere un’indicazione di un corretto stile di guida. Sì, perché con la corretta posizione in sella, la traiettoria giusta e la velocità adeguata la saponetta ci serve per sentire e misurarci con l’asfalto durante la guida sportiva. La “saponetta grattata” diventa dunque la prova visibile della nostra capacità di applicare questi concetti alla guida.

Come ogni particolare dell’abbigliamento tecnico e dell’impostazione della nostra moto, anche per le saponette esistono preferenze personali date dalle loro caratteristiche e dalle sensazioni che ci trasmettono dall’asfalto. Una saponetta fatta di una plastica troppo rigida tenderà a creare una sensazione di “freno” sul ginocchio mentre una plastica troppo morbida si consumerà molto velocemente. Esistono anche le saponette fatte di materiali più esotici come il legno o il cuoio, quelle con inserti metallici che creano scintille e altre con varie forme e disegni.

Saponette Held

Anche se può sembrare un particolare poco importante è comunque uno dei fattori che determinano la nostra sensazione durante la guida e quindi non va trascurato. Nella scelta della saponetta perfetta rientrano tanti fattori tra i quali ovviamente anche quello estetico. E chi ci toglie la soddisfazione di sfrecciare in pista con un paio di saponette rosa fuxia!?

Proprio per questo motivo abbiamo deciso di fare una comparativa specifica: un paio di legno e uno di plastica per raccontare e capirne meglio le caratteristiche.

Le saponette in questione sono queste di lato, prodotte dall’azienda tedesca Held.

Nel box:

Una particolarità che ho notato da subito su tutti i due dei modelli è la comoda linguetta che permette di afferrare la saponetta per staccarla dalla tuta.

Sicuramente conoscete l’immagine del pilota che col cacciavite cerca di separare il velcro dalle saponette: ecco, questa comoda linguetta aiuta ad evitare proprio quello e riposizionarle diventa un’operazione semplice.

Saponette Held

Su pista:

Le prime saponette che abbiamo provato sono le Held in plastica, di color rosso.
La sensazione che trasmettono è buona e scivolano bene anche sull’asfalto più ruvido. La loro forma è neutra e quindi si adattano a qualsiasi tuta senza attirare troppa attenzione. In definitiva queste saponette sono tra le più comode che abbia mai usato, sia per la composizione dei materiali che per l’aggiunta della linguetta.

Il secondo paio, quello in legno era quello più misterioso, una cosa che non avevo mai provato prima. La saponetta stessa è fatta di legno solido ed è verniciata con uno strato di colore, in questo caso rosa fluo. Appena tocca l’asfalto la vernice si consuma con l’abrasione per rivelare il materiale di costituzione.

La sensazione della saponetta sull’asfalto è più leggera e scivolosa rispetto a quelle di plastica e il suono che si crea quando si tocca il suolo col ginocchio è più forte. L’abrasione del legno sull’asfalto non crea nessun intralcio e la saponetta scivola con facilità anche sui cordoli.

Una caratteristica interessante scoperta in pista è che queste saponette con le alte velocità tendono a carbonizzarsi, rilasciando un lieve odore di “affumicato”,evidenziatomi da motociclisti che mi seguivano.

Non appena la saponetta sviluppa una patina carbonizzata, la sua superficie diventa ancora più scivolosa massimizzando l’effetto di questo materiale.

Anche queste in legno dispongono della comoda linguetta che permette di afferrarle per staccarle dalla tuta.

Saponette Held

L’unico “difetto” che possono avere è dal punto di vista estetico: è quasi un peccato grattarle sull’asfalto perché lo strato di vernice si rovina. Però anche il legno scoperto risulta molto interessante soprattutto se è carbonizzato.

Chi vince questa comparativa allora?
Facile, dal momento che ho messo le saponette in legno non le ho più tolte dalla tuta. La comodità e il look particolare le rendono le vincitrici di questo test.

Bella Litinetski
Foto Credits: Idan Greenberg, Race Booking, Snap Shot

Tutorial: lavare la moto

Lavare correttamente una moto vi farà risparmiare tempo, denaro e forse qualche problema lungo la strada. La pulizia di una motocicletta non serve solo a rimuovere sostanze corrosive (ad es. sale e sporcizia) da parti importanti e finiture, ma è anche una grande...

TCX LADY BLEND WP: quando la moda incontra la moto

Lo sognavamo da tempo uno stivaletto dal look vintage ma femminile, adatto alla moto ma perfetto anche per uscire. TCX ha ideato Lady Blend, calzatura vendutissima che piace davvero a tante motocicliste e non. “Non è bello ciò che è bello ma ciò che piace” sanciva un...

Un giorno da tester: la mousse di Risemousse

PRESS TEST RISEMOUSSE - 9 aprile 2019MaxLand MX Raceway Park - Chignolo Po (Pavia)Qualche giorno fa ho partecipato per MissBiker al press test organizzato da Risemousse, una giovane azienda italiana produttrice di mousse dedicate alle moto da fuoristrada.Cos’è una...

Casco SMK STELLAR: un universo da scoprire

Di SMK abbiamo già parlato in questo articolo (clicca qui) a proposito del casco Eldorado. In questa recensione vogliamo raccontarvi di Stellar, l’integrale che l’azienda ha pensato per i più sportivi. Dai colori brillanti e dalle grafiche accattivanti siamo certe che...

SU DUE RUOTE. UNA STORIA DI LIBERTÀ FEMMINILE

ALL'INIZIO NON FU SEMPLICE...PER NULLA Questa storia inizia non su due piedi ma su due ruote, il 25 Luglio 1891. C’è una corrispondente (ne riparleremo) che scrive nel Chicago Tribune “La cosa peggiore che ho visto in vita mia è una donna in sella ad una bicicletta”....

Intervista a Beatrice Barbera: energia, volontà e determinazione

Beatrice è una ragazza giovane e determinata che ha scoperto da poco la passione per la moto. Dalla sua splendida Sardegna è arrivata in pochi anni a disputare l'Italika Women’s International Cup in Messico ma è solo l'inizio di quella che, secondo noi, sarà una...

ALD 2W: in sella alla tua libertà

La libertà è un concetto fondamentale per ogni motociclista ma è anche la possibilità di guidare una moto senza pensieri. Vi presentiamo la nostra nuova collaborazione con ALD, azienda leader nel noleggio a lungo termine di veicoli.ALD 2W propone la prima formula...

MOTO GUZZI EXPERIENCE 2019: si parte!

SI AMPLIA L’OFFERTA DELL’ESCLUSIVA ESPERIENZA ON THE ROAD IN SELLA AI GIOIELLI MOTO GUZZI: NUOVE FORMULE, NUOVE DESTINAZIONI E UN CALENDARIO SEMPRE PIÙ RICCO DI APPUNTAMENTI SULLE STRADE PIÙ BELLE D’ITALIA E D’EUROPA! Amore per la moto e per il viaggio, amicizia,...

10 Consigli, Trucchi e Tecniche per andare in Moto

Nessun motociclista potrà mai smettere di migliorare le proprie capacità. I consigli, trucchi e tecniche che seguono sono cose che ho imparato negli anni: alcune me le hanno insegnate, altre le ho apprese osservando motociclisti più bravi e...

Test: SWM Gran Turismo – un café racer come entry level

SWM. Un marchio ai più giovani sconosciuto, nato nel 1971 a Paderno Dugnano e chiuso nel 1984. SWM (Speedy Working Motors) era un'azienda che produceva principalmente moto da fuoristrada, dalla SWM GS senza dimenticare i modelli RS e TF degli anni 70. Ci sono voluti...

Nuova Ducati Diavel Diesel: solo 666 esemplari

Quale occasione migliore se non la settimana della moda a Milano per presentare la nuova Ducati Diavel Diesel? Un'edizione limitata creata da Ducati in collaborazione con Andrea Rosso, figlio di Renzo Rosso. Elementi post futuristici in questa versione limitata a solo...

TEST: BMW R nine T Scrambler – Ritorno al passato

BMW R NINE T SCRAMBLER Viviamo oggi in un’epoca legata alla tecnologia, una continua evoluzione che ci permette di semplificare la vita, perché allora ricorriamo sempre più spesso a mode e costumi di epoche passate? Forse tanto sviluppo ci fa un...

EICMA 2017: orari, biglietti e novità

ORARI Apertura Giovedì 9 Novembre / dalle 9.30 alle 18.30 Venerdì 10 Novembre / dalle 9.30 alle 22.00 Sabato 11 Novembre / dalle 9.30 alle 18.30 Domenica 12 Novembre / dalle 9.30 alle 18.30 Biglietti Ingresso Intero € 21.00 alle casse. € 19.00 fino al 30...

La Forza delle Communties | MissBiker al FCSEUROPE2018

Sono da poco rientrata da Londra, dove sono stata ospite di Facebook per partecipare al Summit dedicato alle Community più importanti d’Europa, e durante il quale ho tenuto dei workshop in qualità di membro di MissBiker per parlare di Noi e della nostra...

Borsa Tracolla XLMOTO Messenger Vintage

Quando mi hanno proposto di testare una borsa moto a tracolla, ero un po' perplessa: indossare una tracolla durante la guida? Avevo in testa l’idea che si sarebbe spostata continuamente di qua e di là rendendo anche pericolosa la guida. Mi sono dovuta...