Una protezione per la schiena che promette di essere leggera e comoda ad un prezzo interessante.

Il paraschiena Raven Phalanx viene incontro alle esigenze del motociclista quotidiano che necessita di una protezione solida e di semplice utilizzo.
Le due bretelle elastiche regolabili consentono una buona vestibilità e una fascia lombare con doppia chiusura a velcro assicura una buona stabilità.

Il materiale utilizzato per la copertura esterna è la plastica rigida: sono sei le sezioni che permettono di poter curvare di qualche grado il paraschiena.
Uno strato a nido d’ape in EVA (Etilene Vinil Acetato) espanso separa la copertura esterna da quella interna in neoprene.
Ma cos’è l’EVA? E’ composto chimico che dà forma ad una materia plastica copolimerica di etilene e acetato di vinile e viene utilizzato in moltissimi campi, dai giocattoli alle scarpe da ginnastica. Questo materiale è famoso per le sue proprietà ammortizzanti e per la capacità di assorbire gli impatti.
I vari strati del paraschiena sono cuciti tra loro da un robusto filo in nylon e rinforzati da inserti sempre in nylon.

IL NOSTRO TEST

Il peso del paraschiena Raven Phalanx è ridotto (meno di 700 grammi) e ciò è di fondamentale importanza quando si viaggia in moto. Le bretelle elastiche non sono fastidiose nemmeno nella zona del collo. La fascia lombare ha solo 6,5 cm di velcro che forse poteva essere aumentato per dare maggior sicurezza. La due fasce laterale invece sono molto utili ed elastiche consentendo una maggior aderenza nella zona dei fianchi.
Un problema di questo paraschiena è lo spessore: sono troppi 6 centimetri. La mia seconda perplessità è la lunghezza: 37 centimetri (nella taglia S – altezza tester 165 cm) non garantiscono una protezione completa della schiena lasciando scoperte alcune vertebre cervicali (C1-C2 e C3) e sacrali (S1 – S2).

CI PIACE:
– dettagli
– materiali utilizzati per ridurre i danni d’impatto
– fasce laterali elastiche sui fianchi

CI PIACE MENO:
– copertura non totale della schiena
– spessore troppo elevato

PREZZO: € 49,99
Maggiori informazioni: ONLINE SHOP

Lisa Cavalli
Copyright MissBiker 2019
Photo Credits: Giuly Ska Photography

Saponette queste sconosciute: comparativa Held

No, MissBiker non ha preso una piega inaspettata diventando all'improvviso un magazine di bellezza e cura della pelle.  No, oggi parliamo di quelle saponette, knee-sliders, sensori che dir si voglia, sulle quali il segno dell'asfalto è da sempre uno status...

Test: Cosmo Connected – un aiuto in più per la sicurezza

Cosmo Connected non è semplicemente una luce di stop aggiuntiva per il casco ma molto di più: scopriamolo assieme in questo test MissBiker. COS'E' COSMO CONNECTED: Cosmo Connected è una luce freno intelligente e removibile per motociclisti che indica...

NUVIZ: il primo HUD per motociclisti

Di certo non passa inosservato Nuviz, il primo HUD (head-up display) specifico per motociclisti che converte su di sé molte caratteristiche di uno smartphone. Nuviz è un'azienda basata in California e Finlandia supportata da un investimento strategico da...

Test: Dunlop Sportsmart2

Test pneumatici: Dunlop Sportsmart2 Noi donne siamo famose per la nostra umiltà e forse anche per la timidezza, ma anche tra noi c’è chi ha difficoltà di ammettere che non siamo la Helena Myers o la Anna Carrasco della situazione e montiamo pneumatici da pista, appena...

Un giorno da tester: la mousse di Risemousse

PRESS TEST RISEMOUSSE - 9 aprile 2019MaxLand MX Raceway Park - Chignolo Po (Pavia)Qualche giorno fa ho partecipato per MissBiker al press test organizzato da Risemousse, una giovane azienda italiana produttrice di mousse dedicate alle moto da fuoristrada.Cos’è una...