Guidare una moto su strada è sempre qualcosa di emozionante. Anche dopo anni di esperienza e dopo aver acquisito abilità nel controllo del proprio mezzo, troverai una serie di ostacoli e sfide davvero infinite a causa delle situazioni in continua evoluzione e/o imprevedibili che possono sorgere.
Ci sono un milione di cose diverse che un
neo-motociclista dovrà affrontare ma la cosa più importante è la consapevolezza di ciò che lo circonda: l’attenzione a non distrarsi è fondamentale.

In questo tutorial vogliamo darti qualche consiglio sulle curve cieche iniziando da quelle a SINISTRA.

Una curva a sinistra cieca è un po’ più facile da affrontare rispetto a quella a destra, perché in genere è possibile vedere più lontano grazie alla corsia opposta.
La strada mantiene un raggio costante o si assottiglia in un raggio di sterzata decrescente? Ci sono dei detriti
dietro l‘angolo? Le risposte a queste domande sono nascoste nella strada stessa.

curve cieche

Il miglior consiglio che ti possiamo dare è quello di rallentare un po’ di più di quanto pensi sia necessario e mantenere una linea più ampia all’ingresso.
In questo modo puoi adattarti a un raggio decrescente o tagliare l’apice quando vedi l’uscita dell
a curva.

Se sei troppo vicino alla linea interna e l’angolo si stringe, potresti essere costretto a diminuirlo con possibili conseguenze disastrose.

La chiave più importante per gestire al meglio la tua moto con qualsiasi angolo è guardare il più lontano possibile nella direzione in cui vuoi andare. Fare ciò non solo aiuterà a seguire la giusta direzione, ma ti permetterà anche di vedere veicoli in avvicinamento, ostacoli, detriti sulla strada, ecc.

Una volta che hai capito da che parte va la strada, osserva se provengono dei veicoli dall’altra parte e se stanno prendendo la curva larga. In presenza di grossi camion, rimorchi per trattori, autobus o qualsiasi auto con qualcosa al seguito, questi veicoli devono compiere una curva più ampia a causa del ridotto raggio di sterzata. Come motociclista, la cosa più importante da considerare è dove ti posizioni nella corsia.

curve cieche

Una delle cose più belle di guidare una moto è farlo in modo più fluido possibile ma fai attenzione a non posizionarti troppo vicino alla linea di demarcazione: mentre ti sporgi il tuo corpo potrebbe invadere la corsia opposta mettendoti in una situazione potenzialmente rischiosa.

Quello che devi fare è posizionarti nella parte centro-destra della tua corsia, in modo che, anche quando sei in piega, tu possa avere margine di sicurezza per regolare la linea di marcia.

Inoltre, e questo vale sia per la svolta a sinistra che quella a destra, si deve guardare il più lontano possibile. Questo non solo ti aiuta a mantenere una linea migliore, ma ti permette anche di rilevare anticipatamente eventuali ostacoli, sia che si tratti di un altro veicolo o semplicemente di detriti sulla strada. Quindi guarda sempre dove vuoi andare e in caso rallenta per trovare la giusta velocità, col tempo verrà naturalmente di aumentarla.

Questi principi sono gli stessi per le curve cieche a destra, anche se la differenza principale è che non si può vedere così tanto bene in questa curva e si ha meno tempo per reagire.

Con la curva cieca a destra non hai il traffico in arrivo con cui fare i conti, ma questo non la rende più facile. Proprio come in una curva a sinistra, devi guardare il più lontano possibile e, a seconda di quanto è stretta la curva, ti consigliamo di posizionarti nella parte destra della corsia, ma di nuovo, più verso il centro. In questo modo hai spazio per manovrare a sinistra e a destra nel caso in cui ci sia qualcosa da evitare sulla strada.

Un classico esempio è se si sta percorrendo una curva cieca lungo una collina. Rocce, sabbia e terra possono rotolare in strada e questi sono dei grossi pericoli se non ti trovi nella giusta posizione.

curve cieche

Infine – e dobbiamo sembrare quasi ridondanti a questo punto, ma non smetteremo mai di insistere – cerca di essere consapevole di dovunque tu stia guidando e degli ostacoli che ci possono essere.

Se ti trovi in un quartiere residenziale, fai attenzione ai bambini che giocano o alle auto che escono dai vialetti. Se sei in città, cerca con lo sguardo le auto che escono o aprono le portiere. Se sei nei boschi osserva animali che potrebbero attraversare la strada. Ci sono quasi sempre segnali stradali per avvisare i conducenti di questi pericoli ma raramente le persone prestano attenzione.

Questi sono solo consigli ma nulla potrà mai essere più importante dell’esperienza. Ti consigliamo di fare dei corsi di guida su strada con istruttori qualificati (qui trovi quelli convenzionati con MissBiker) che potranno correggere i tuoi errori e aiutarti ad affrontare in sicurezza ogni percorso.

Lisa Cavalli
Copyright MissBiker 2018

Tutorial: 6 domande da farsi prima di acquistare un casco

Lo stile della moto che guidi e dove guidi sono i fattori determinanti per la scelta di un casco perfetto. Vivi in città, in campagna, in montagna? Ti piace fare lunghe gite o preferisci restare nei dintorni? Ecco le 6 domande a cui devi rispondere prima...

Tutorial: consigli per guanti sempre perfetti

Uno dei presidi di sicurezza di maggiore importanza per un motociclista è costituito dai guanti. Il primo consiglio è di acquistarne sempre un paio omologato. Vi basterà cercare questo simbolo raffigurato qui a lato sull’etichetta e avrete la garanzia di...

MissBiker: Guida alla scelta della tuta da moto

Un acquisto sbagliato di una tuta da moto può essere una cosa molto frustrante. Di solito si parla di un investimento economico non piccolo che si fa fatica e recuperare nella vendita ma soprattutto, andare in giro con una tuta che è troppo stretta o troppo larga è...

Piccola guida per le batterie moto

La batteria della moto è fondamentale per il funzionamento del nostro amato mezzo di trasporto ma spesso ce ne ricordiamo solo quando rimaniamo a piedi o è inverno. Proviamo allora a darvi alcuni consigli per mantenere la batteria nel migliore dei modi e...

Tutorial per sopravvivere quando si guida nel traffico in città

Prima di tutto, se ancora non lo sapevate, congratulazioni: tutti voi indossate un mantello invisibile! Non importa quanto cercherete di aumentare la vostra visibilità, ci saranno sempre automobilisti che non vi vedranno. Potete avere faretti modulabili,...

Patente A: tutte le informazioni per guidare una moto

Per poter guidare un ciclomotore, un motociclo, un triciclo e quadriciclo è necessario aver conseguito una specifica patente di guida: la A.Quasi tutti i maggiorenni decidono di optare immediatamente per la patente A senza limitazioni. PATENTE A1 MOTOCICLI LEGGERI La...

Inverno in moto: consigli pratici

Inverno in moto Il freddo ora inizia a farsi sentire e non si sa se lasciare la fedele moto tutta sola in garage. Quando siamo infreddoliti, con mani e gambe gelate, diventiamo molto rigidi nei movimenti. Letteralmente ci raggomitoliamo sulla moto risucchiando ogni ...

10 Consigli, Trucchi e Tecniche per andare in Moto

Nessun motociclista potrà mai smettere di migliorare le proprie capacità. I consigli, trucchi e tecniche che seguono sono cose che ho imparato negli anni: alcune me le hanno insegnate, altre le ho apprese osservando motociclisti più bravi e...