I tricicli a motore sono veicoli che hanno tre ruote simmetriche con un motore di cilindrata superiore a 50 cc. e che possono raggiungere o superare la velocità di 45 km/h.

Attenzione: i tricicli a motore NON sono costituiti da un motociclo e un sidecar, in questo caso si tratta di motocarrozzette (categoria L4e).

Cosa dice la legge sui tricicli a motore

L’articolo 47 del Codice della Strada classifica i veicoli in categorie e nel caso del triciclo a motore specifica:

categoria L5e: veicoli a tre ruote simmetriche rispetto all’asse longitudinale mediano, la cilindrata del cui motore (se si tratta di motore termico) supera i 50 cc o la cui velocità massima di costruzione (qualunque sia il sistema di propulsione) supera i ((45 km/h))

I tricicli a motore possono avere motori a combustione interna, esterna, ad aria precompressa, ibridi o elettrici.

La loro massa in ordine di marcia deve essere minore o uguale di 1000 kg e devono rispettare limiti di dimensione (lunghezza massima di 4 metri, larghezza massima di 2 metri ed un altezza massima di 2,5 m).

Il 15 gennaio 2013 nel Regolamento UE – n. 168 – Veicoli a motore a due o tre ruote e quadricicli va a regolamentare l’omologazione e la vigilanza del mercato dei veicoli a motore a due o tre ruote e dei quadricicli.

I veicoli della categoria L5e (tricicli a motore) comprendono le seguenti sottocategorie:
I) veicoli L5e-A (tricicli): veicoli progettati principalmente per il trasporto passeggeri;
II) veicoli L5e-B (tricicli commerciali): tricicli commerciali progettati esclusivamente per il trasporto di merci;

Tricicli a motore: con che patente si guidano

Con la patente A1 si possono guidare tricicli a motore con potenza massima non superiore a 15 kW.

Con la patente A sarà possibile guidare i tricicli a motore anche con potenza superiore a 15 kW (solo dopo i 21 anni di età).

Esclusivamente in Italia è possibile guidare tricicli di categoria L5e con potenza superiore a 15 kW con la patente B ma solo dopo il compimento di 21 anni e con determinate caratteristiche come il pedale per il freno (Il Decreto Legislativo 285 del 1992).

Scopri di più sulla patente A a questo link.

Revisione tricili a motore: è sempre obbligatoria

I tricicli a motore sono soggetti a revisione obbligatoria come tutti i veicoli a motore:

  • dopo 4 anni dalla prima immatricolazione;
  • successivamente ogni 2 anni.

E’ obbligatoria anche una polizza Responsabilità Civile (RC) che avrà la stessa tariffa dei motocicli. 

La segnaletica verticale per motocicli e tricicli a motore

In presenza del segnale raffigurato NON è permesso il transito a motocicli e tricicli a motore

Divieto transito motocicli

DIVIETO TRANSITO MOTOCICLI

– Il segnale raffigurato vieta il transito ai motocicli
– Il segnale raffigurato consente il transito ai tricicli e ai quadricicli a motore
– Il segnale raffigurato consente il transito alle autovetture
– Il segnale raffigurato consente il transito alle biciclette
– Il segnale raffigurato vieta il transito ai motocicli di qualsiasi cilindrata

Esempi di tricicli a motore

Scooter a tre ruote che possono essere guidati con la patente B sono:

MissBiker© 2021