Nancy Van de Ven è la nuova campionessa mondiale di Motocross Femminile con 201 punti, a seguire con solo 18 punti in meno Lynn Valk e terza Larissa Papenmeier.

Nancy Va de Ven ce l’ha fatta ed è la regina della WMX 2022. Dopo essere finita per 5 volte seconda nel mondiale, l’olandese in sella alla Yamaha ha finalmente conquistato il gradino più alto del podio.

Nancy e il motocross nel sangue

La piccola Nancy ha iniziato a frequentare i campi di gara fin da bambina in compagnia del papà e del fratello. Il suo obiettivo era chiaro da sempre: diventare campionessa del mondo. E il sogno si è avverato proprio ieri a Afyonkarahisar, in Turchia.

La stagione è iniziata davvero molto bene per me, vincendo a Mantova dove ho conquistato anche la targa rossa. Certo il mio obiettivo principale è sempre quello di vincere, ma le gare sono davvero impegnative e non sempre le cose vanno come si vorrebbe. Ora sono al settimo cielo, ce l’ho fatta!

Una storia di resilenza

Nonostante una caduta che le ha causato una brutta contusione in Portogallo, e un po’ di sfortuna in Sardegna, la venticinquenne non si è persa d’animo, e ha mantenuto una buona concentrazione e risultati costanti. Non era affatto facile togliersi di dosso l’etichetta di “eterna seconda” e la tensione si è vista nelle ultime due gare dove Nancy Van de Ver ha faticato e rischiato di perdere il titolo.

Ora sono in testa alla classifica, ho finalmente conquistato il mio primo titolo mondiale. Lo desideravo tantissimo, era il mio obiettivo da molto tempo. Devo ringraziare tutti per il supporto, la mia famiglia, il team, i fan e gli sponsor.

Un primato tutto da vivere

Nancy è diventata la prima campionessa WMX olandese e la quinta campionessa del mondo femminile, unendosi alle fuoriclasse come Livia Lancelot, Stephanie Laier, Kiara Fontanesi e Courtney Duncan. Il campionato mondiale femminile, infatti, è stato ufficialmente riconosciuto solo 13 anni fa.

Tanta attesa per il WMX 2023 

Il ritorno alla vittoria di Courtney Duncan in Turchia ha messo sotto i riflettori un campionato sempre più emozionante. La ex-campionessa kiwi promette battaglia nel 2023, anno del ritorno di Kiara Fontanesi e del talento Lotte van Drunen, quindicenne al debutto in queste ultime due gare che ha ottenuto due settimi posti in sella ad un 125 cc (tutte le altre atlete avevano un 250 cc).

Giorgia Blasigh (Yamaha) al rientro da un brutto infortunio termina il campionato in nona posizione ma lavorerà per presentarsi il prossimo anno più forte che mai.  

Classifiche delle manches in Turchia

WMX – Gara1 – Top 10: 1. Courtney Duncan (NZL, Kawasaki), 25:50.372; 2. Larissa Papenmeier (GER, Yamaha), +0:04.187; 3. Lynn Valk (NED, Yamaha), +0:19.706; 4. Sara Andersen (DEN, KTM), +0:28.122; 5. Amandine Verstappen (BEL, Kawasaki), +0:31.813; 6. Nancy Van De Ven (NED, Yamaha), +0:32.612; 7. Lotte Van Drunen (NED, KTM), +0:34.088; 8. Charli Cannon (AUS, Yamaha), +0:36.062; 9. Martine Hughes (NOR, Honda), +0:44.305; 10. Shana van der Vlist (NED, KTM), +0:51.330;

WMX – Gara2 – Top 10: 1. Courtney Duncan (NZL, Kawasaki), 25:11.376; 2. Shana van der Vlist (NED, KTM), +0:04.502; 3. Sara Andersen (DEN, KTM), +0:12.989; 4. Larissa Papenmeier (GER, Yamaha), +0:14.077; 5. Amandine Verstappen (BEL, Kawasaki), +0:16.209; 6. Lynn Valk (NED, Yamaha), +0:18.403; 7. Lotte Van Drunen (NED, KTM), +0:19.024; 8. Nancy Van De Ven (NED, Yamaha), +0:33.242; 9. Elisa Galvagno (ITA, Husqvarna), +0:47.982; 10. Tahlia Jade O’Hare (AUS, Honda), +0:54.561;

Classifica Finale WMX

WMX – Championship Top 10 Classification: 1. Nancy Van De Ven (NED, YAM), 201 points; 2. Lynn Valk (NED, YAM), 183 p.; 3. Larissa Papenmeier (GER, YAM), 172 p.; 4. Shana van der Vlist (NED, KTM), 168 p.; 5. Sara Andersen (DEN, KTM), 138 p.; 6. Amandine Verstappen (BEL, KAW), 134 p.; 7. Courtney Duncan (NZL, KAW), 129 p.; 8. Martine Hughes (NOR, HON), 114 p.; 9. Giorgia Blasigh (ITA, YAM), 110 p.; 10. Tahlia Jade O’Hare (AUS, HON), 102 p.;

WMX – Manufacturers Classification: 1. Yamaha, 229 points; 2. KTM, 203 p.; 3. Kawasaki, 178 p.; 4. Honda, 147 p.; 5. Husqvarna, 44 p.; 6. Fantic, 35 p.; 7. GASGAS, 7 p.