Grintosa, scattante, leggera: la nuova Yamaha MT07 è una perfetta entry level. Tra le bellissime strade pugliesi, in una giornata di gennaio dal clima primaverile, la rinnovata hypernaked della casa del diapason promette di diventare ancora più allettante per chi si affaccia al mondo del motociclismo su strada. Nel nuovo modello si è voluto mantenere il coinvolgimento del motociclista nell’esperienza di guida ma al tempo stesso sono state aggiunte alcune specifiche di serie: gruppo ottico a led, finiture di pregio, strumentazione LCD in negativo pilotabile dal blocchetto del manubrio, leve nere con quella del freno regolabile. Tutto questo ad un prezzo aggressivo di € 6.999. Vediamola nel dettaglio.

Prezzo in € da

Cilindrata CC

Potenza CV

Peso kg

Altezza sella mm

L’evoluzione del mondo MT: The Dark Side Of Japan

Quando Yamaha ha ideato la serie MT (Mega Torque) aveva in mente di uscire dai soliti schemi del brand e portare su strada moto con caratteristiche tipiche, ma meno conosciute, del mondo giapponese.
L’azienda ha lanciato la serie MT a ottobre 2013 (MT07 e MT09) e fino ad oggi ha venduto solo in Europa oltre 250 mila unità. L’apprezzamento del grande pubblico è stato importante anche grazie alle novità introdotte: il “fun factor” è stato determinante nella scelta di migliaia di motociclisti.

I tre punti fondamentali su cui gli ingegneri e i designer Yamaha hanno lavorato sono stati:

  • l’excitement: coppia – agilità – motore di carattere
  • facilità di utilizzo per tutti
  • smart value (pacchetto qualità prezzo competitivo)

La nuova MT07

Il faro full led anteriore (singolo centrale e bidirezionale) è quello che fa più notare un cambio di direzione stilistico della casa giapponese. Si tratta di puro design e nasce da un’idea interessante: guardando la moto davanti, il gruppo ottico e le prese d’aria convergono al centro in una V che con la parte frontale delle forcelle e della ruota forma idealmente la Y di Yamaha. La stessa cosa anche per il fanale posteriore.
Queste linee innovative rappresentano il mondo MT e si distinguono anche su strada: quando incrocerete una MT la riconoscerete di certo da lontano. Può non piacere, si tratta di gusti personali, ma nessuna innovazione è mai stata apprezzata subito e Yamaha aveva voglia di rivoluzionare qualcosa che negli ultimi tempi era diventato iconico.

Il serbatoio completamente ridisegnato racconta già a prima vista la dinamicità della moto: più largo, con i convogliatori integrati, mantiene la stessa capienza di 14 litri.

E’ stata aumentata la potenza frenante con un disco da 298 mm, doppio disco anteriore e pinze freni a 4 pistoncini.

Il telaio flessibile in acciaio tubulare, la sella bassa e stretta (ma più comoda), le sospensioni anteriori 41 mm Kayaba con 130 mm di corsa e il mono posteriore regolabile sono uguali al modello precedente.

I pneumatici sono Michelin Road 5, scelti per garantire affidabilità su fondo sia asciutto che bagnato.

Il motore Euro 5

Il famoso motore bicilindrico parallelo CP2 con i suoi 689 cm3 monta un nuovissimo condotto d’aspirazione dell’aria, un rivisto sistema di iniezione, uno scarico 2-in 1 e una nuova centralina per soddisfare la nuova normativa Euro 5. La tecnologia crossplane, cioè gli scoppi regolari, ha permesso a Yamaha di ottenere, a parità di prestazioni, una coppia molto lineare ma al tempo stesso facile e corposa fin dai bassi regimi che offre su strada la potenza dove serve.

Colorazioni e pacchetti extra

Saranno tre i colori disponibili per la nuova Mt07: Storm Fluo, Icon Blue e Tech Black.

Tra i molti accessori a disposizione ci sono anche due pacchetti extra:

Sport
€ 389

  • Schermo “FLY” nero.
  • Set di indicatori di direzione LED Plus.
  • Portatarga: look essenziale e affilato della parte posteriore.
  • Set protezioni serbatoio laterali.

Sport Pro
€ 2.091

  • Schermo “FLY” nero.
  • Set di indicatori di direzione LED Plus.
  • Portatarga: look essenziale e affilato della parte posteriore.
  • Set protezioni serbatoio laterali.
  • Sistema completo Akrapovič.
Yamaha MT07 2021

MT07: il fun factor e il piacere della guida

Le foto circolavano da qualche mese online e senza EICMA abbiamo dovuto affidarci solo a quelle. Nella nostra community di MissBiker (ma non solo) ne ho lette tutti i colori sul faro frontale e i pareri sono stati per lo più negativi. Detto ciò ammetto di essere arrivata al press test un po’ prevenuta ma quando ho visto la nuova MT07 dal vivo ho dovuto ricredermi.

In questa terza generazione MT sono stati aggiunti dettagli più raffinati che ben sottolineano il cambio stilistico di Yamaha senza snaturare la serie MT. L’altezza sella è rimasta la stessa delle versioni precedenti e coi miei 164 cm riesco a toccare bene a terra con tutto il piede. La posizione di guida è più comoda anche grazie alle pedane leggermente arretrate e al manubrio più largo di 30 mm che garantisce facilità di sterzo alle basse velocità e nelle manovre da fermo.

Sulle strade pugliesi la nuova MT07 si è comportata egregiamente. Il motore ha un’erogazione più lineare del precedente ed è decisamente meno scorbutico: l’effetto on/off è sparito donando una guida piacevole, reattiva e divertente. Nei cambi di direzione questa leggera hypernaked regala emozioni specialmente a chi è alle prime armi perdonando qualche piccolo errore: sono riuscita a partire in terza in salita senza problemi.

La fluidità in marcia, anche in scalata, mi ha dato la possibilità di godermi al meglio le strade. Le sospensioni anteriori morbide seguono bene la strada mentre il mono posteriore è leggermente rigido (ma regolabile). Il cambio è morbido e “burroso”, tanto da non sentirlo. Mi ha sorpreso la potenza frenante del freno anteriore ben più elevata del modello precedente.

Ho potuto guidare la versione con pacchetto sport pro che, a parte i dettagli estetici di pregio, ha lo scarico completo Akrapovic e un sound di tutto rispetto per essere a norma Euro 5.

Ciliegina sulla torta: i pneumatici Michelin Road 5 di serie scelti da Yamaha che garantiscono ottimo grip anche con l’asfalto freddo e a tratti bagnato.

La mia personale valutazione è positiva. La MT07 si è rinnovata e migliorata non solo nel look mantenendo un prezzo molto aggressivo che farà felici molte nuove motocicliste.

Un consiglio: a febbraio sarà disponibile nei concessionari, andate a vederla dal vivo che in foto davvero non rende!

MissBiker.com 2021
ph. credits Yamaha Motor